A scuola a fine settembre: a rischio la prima campanella di Iti e Itcg

La riunione operativa si è tenuta solo ieri in Provincia, che prima erano quasi tutti in ferie. E il ritardo, probabilmente, costringerà gli studenti dell’Iti di Pratola Peligna e i loro ospiti dell’Itcg di Sulmona a ritardare di almeno una quindicina di giorni la prima campanella.

Possibilità più che probabile, secondo le previsioni dei tecnici, a meno che qualcuno, tra la nuova dirigente che deve ancora prendere servizio o la Provincia, si assuma la responsabilità di far entrare quasi settecento studenti in un edificio che non solo non rientra nei parametri di vulnerabilità sismica, ma che verosimilmente non avrà neanche il bollino dell’agibilità statica (senza il quale gli edifici vanno chiusi a prescindere).

 I tempi non lasciano grandi alternative: tra oggi e domani, così si è deciso solo ieri, sarà dato formalmente l’incarico per eseguire le indagini di terzo livello al Leonardo Da Vinci che dovrebbero quindi cominciare non prima di lunedì. All’esito di questi, per i quali ci vorranno tre o quattro giorni, si valuterà l’agibilità statica dell’edificio. Secondo i tecnici che hanno fatto le prime verifiche, ormai un anno e mezzo fa, il risultato sarà scontato: il Leonardo Da Vinci difficilmente riuscirà ad ottenere la certificazione di agibilità senza interventi correttivi. Interventi che, almeno per avere l’agibilità su una parte della scuola, il corpo centrale, richiederanno una decina di giorni (si tratterebbe di rinforzare le scale). Più lunghi, invece, saranno i tempi di messa in sicurezza della palestra e dei laboratori che, oltretutto, sono una parte essenziale dell’offerta didattica dell’Iti.

Il destino dei “cugini” dell’Itcg sembra dover seguire le stesse sorti, perché ragionieri e geometri, come da avviso della Provincia, non riusciranno, semmai troveranno un immobile adeguato, a rientrare a Sulmona prima del 15 settembre. E il 12, nei fatti, si rischia di non avere una sola aula a disposizione, Né per gli uni, né per gli altri.

1 Commento su "A scuola a fine settembre: a rischio la prima campanella di Iti e Itcg"

  1. the dancing Queen | 30 Agosto 2022 at 08:15 | Rispondi

    Evviva la Provincia dell’Aquila!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*