A Sulmona e Pacentro: al via la consegna dei buoni spesa

È cominciata la distribuzione ai 280 nuclei familiari sulmonesi beneficiari dei buoni spesa, risultati ammissibili all’esito dell’istruttoria dell’avviso pubblico del Comune di Sulmona. Stamane anche il Comune di Pratola ha annunciato l’inizio della distribuzione dei buoni spesa. 

“Abbiamo rispettato l’impegno di consegnare prima di Pasqua i buoni spesa, come avevamo garantito fin dall’inizio – ha commentato il vicesindaco con delega alle Politiche Sociali e Attività Produttive Marina Bianco -. Le scelte fatte, infatti, e il lavoro svolto dagli uffici comunali, con grande impegno e solerzia, istruendo le istanze quasi in tempo reale, al fine di accelerare il più possibile, ci ha consentito di raggiungere l’ obiettivo di distribuire i ticket subito dopo il bando senza perdere tempo prezioso, nell’interesse dei cittadini, soprattutto di coloro che questo periodo non hanno avuto entrate a causa di questa emergenza eccezionale e che rischiano di non poter acquistare neppure i beni essenziali.”

“La distribuzione avviene in ordine alfabetico, a piccoli gruppi scaglionati in orari diversi della giornata, al fine di evitare assembramenti e rispettare le norme riguardanti la distanza tra le persone.  I beneficiari saranno contattati personalmente, con indicazioni precise di data e orario, e potranno recarsi presso la ex Caserma Pace, entrando, uno alla volta, nell’ingresso in via Pansa e uscendo dal lato di via Gramsci. Le somme non spese saranno ridistribuite tra le famiglie in difficoltà e bisognose così come previsto dalla normativa. Ritengo fondamentale, in questo periodo delicato e difficile di emergenza, una informazione seria e responsabile, stigmatizzando la disinformazione che in stile fakenews confonde e crea confusione nel cittadino, delegittimando anche un lavoro importante destinato a chi in questo momento si trova in difficoltà”.  A Sulmona sono 73 i blocchetti consegnati dalla ditta incaricata, divisi in 2611 buoni da 50 euro e 1000 da 20 euro, per un valore complessivo pari a 150.550 euro, spendibili nei punti vendita convenzionati, il cui elenco è consultabile sul sito web del Comune di Sulmona.

Anche a Pacentro da ieri è iniziata la consegna dei buoni alimentari, sono state coinvolte 34 famiglie, complessivamente 83 persone di cui 20 minori. Come criterio è stato utilizzato quello dell’ultimo reddito percepito a marzo, confrontato con la soglia di povertà del Centro Italia. Si è tuttavia dato un plus a chi ha figli minori a carico, da un minimo di 50 euro a un massimo di 300 a nucleo familiare. I buoni sono stati stampati in proprio e vidimati col timbro a secco del comune, mentre le attività che hanno risposto sono sia del posto che di fuori con obbligo di consegna a domicilio. Per convenzione è stato chiesto a chi ha attività fuori paese di garantire la spesa a domicilio. La consegna si è conclusa oggi in mattinata.

1 Commento su "A Sulmona e Pacentro: al via la consegna dei buoni spesa"

  1. Publio Vettio Scatone | 9 Aprile 2020 at 16:39 | Rispondi

    Hahaha…”come criterio l’ultimo reddito percepito a Marzo” …per favore mandate un manipolo di neuropsichiatri al Comune di Pacentro.
    Andate a verificare le decine e decine di migliaia di euro che hanno nei depositi bancari e postali o investiti nei buoni postali.
    Ma al palazzo della “Legge è uguale per tutti” che fanno dormono?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*