Al via il Nuovo bando Life 2019

Il Programma Life è il principale strumento dell’Unione europea a sostegno dei progetti di  salvaguardia dell’ambiente e della natura. Gli obiettivi generali del Programma sono perseguiti attraverso due sottoprogrammi: Ambiente (Ambiente e uso efficiente delle risorse, Natura e biodiversità, Governance e informazione in materia ambientale) e Azione per il clima (Mitigazione dei cambiamenti climatici, Adattamento ai cambiamenti climatici, Governance e informazione in materia di clima), a loro volta articolati in tre settori prioritari ciascuno. A differenza di altri programmi dell’UE, nel Life non è obbligatorio partecipare in partenariato, anche se resta altamente consigliabile.

Chi può accedere al programma:

  • gli enti pubblici, che operano ad esempio nella gestione di parchi o risorse naturali;
  • le organizzazioni non a scopo di lucro, comprese le ONG, impegnate nella difesa e nella tutela dell’ambiente;
  • le imprese impegnate in progetti con impatto positivo sull’ambiente (recupero e riciclo di risorse, riduzione delle emissioni C02, riduzione dell’inquinamento).

 Il programma Life finanzia progetti e soluzioni con ricadute positive in termini ambientali, ad esempio con riferimento ai temi di:
  • miglioramento dell’efficienza energetica dei processi produttivi
  • riduzione e riutilizzo dei rifiuti
  • risparmio idrico
  • riduzione delle emissioni di CO2
  • uso efficiente delle risorse
  • mobilità sostenibile
  • salute ambientale
  • qualità dell’aria

Cosa finanzia il programma Life

Progetti e soluzioni con ricadute positive sull’ambiente, ad esempio con riferimento ai temi:

  • miglioramento dell’efficienza energetica dei processi produttivi
  • riduzione e riutilizzo dei rifiuti
  • risparmio idrico
  • riduzione delle emissioni di CO2
  • uso efficiente delle risorse
  • mobilità sostenibile
  • salute ambientale
  • qualità dell’aria

A seconda della tematica, la gamma di progetti che si possono presentare è veramente variegata; tra questi, solo a titolo di esempio vengono citati i progetti pilota, i quali adottano una tecnica o un metodo non applicato/sperimentato in precedenza o altrove con potenziali vantaggi ambientali o climatici; i progetti dimostrativi, che mettono in pratica, sperimentano, valutano e diffondono azioni, metodologie o approcci nuovi sconosciuti nel contesto specifico del progetto e potenzialmente applicabili in circostanze analoghe. Per avere maggiori informazioni circa la tipologia di progetti che sono stati approvati negli ultimi anni, la Commissione Europea mette a disposizione di tutti il project database, mediante il quale è possibile fare una “scorpacciata” di progetti approvati, di risultati prodotti, di organizzazioni partecipanti etc.

Molto interessante, ma non poteva che essere così quando ci cimentiamo con questa tipologia di progetti, le spese ammissibili, tra queste rientrano:

  • i costi diretti del personale;
  • le spese di viaggio e di soggiorno;
  • le consulenze;
  • i beni durevoli (in taluni casi anche acquisto o locazione di terreni/diritti fondiari);
  • le infrastrutture;
  • i beni strumentali;
  • i prototipi;
  • i materiali di consumo;
  • altri costi direttamente imputabili al progetto;
  • spese generali (7% dei costi totali).

Attenzione al cofinanziamento: quest’anno per i progetti life c.d. tradizionali il contributo europeo è pari al 60% delle spese ammissibili. Ciò vuol dire che cofinanziamento proveniente dai partecipanti dovrà essere pari al 40%.

Se desideri avere informazioni circa le Call del 2019, non perderti l’infoday delle chiamate a proporre che si terrà il 30 aprile a Bruxelles!

Considerazioni

Guardando i risultati dei bandi  del Programma Life, dal 2007 ad oggi i progetti italiani costituiscono mediamente il 22% dei progetti europei finanziati: 1 progetto su 5 approvato dall’Ue è italiano. Bene, questo dato è molto significativo, specialmente se consideriamo che l’Abruzzo, la c.d. Regione verde d’Europa, è un habitué di questi progetti. Giusto per ricordarne qualcuno, negli ultimi anni grazie alla partecipazione dei vari parchi nazionali presenti sul territorio al programma Life, i nostri territori hanno numerosi progetti life approvati, tra cui: progetto Floranet Life, progetto Life Praterie, progetto Life-Actors. In un momento storico nel quale clima e ambiente sono cruciali per la nostra sopravvivenza, magari una piccola risposta a queste grandi sfide può arrivare proprio dal nostro piccolo e meraviglioso Abruzzo.

Stefano Calore

 

Commenta per primo! "Al via il Nuovo bando Life 2019"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*