Altri cinque contagi, si allarga il focolaio di Sulmona

Ci sono altri cinque positivi al Covid oggi in Valle Peligna, che si aggiungono ai tre già individuati giovedì scorso. Si tratta di quattro donne, di cui una minorenne, di Sulmona e di un uomo, un giovane diciannovenne, di Pratola Peligna. Tutti, in qualche modo, riconducibili allo stesso focolaio che ruota attorno alla famiglia dell’imprenditore quarantanovenne ricoverato ora all’Aquila.
In particolare tre donne sono parenti dell’imprenditore (e della dipendente comunale) già risultati positivi, mentre la quarta donna che non è della cerchia familiare, potrebbe essersi contagiata perché ha un’attività che condivide alcuni spazi con gli uffici dell’imprenditore. Da qualche giorno accusava sintomi febbrili e saputa la notizia della positività del suo vicino, ha deciso di sottoporsi a tampone.


Il diciannovenne residente a Pratola, invece, è parente della cinquantenne risultata positiva giovedì scorso e che potrebbe essersi contagiata alla festa di compleanno del figlio dell’imprenditore, lì dove cioè potrebbe essersi acceso questo nuovo focolaio sulmonese i cui esiti sono ancora sconosciuti. Domani dovrebbero arrivare i risultati di decine di tamponi eseguiti negli ultimi giorni e si potrà avere un quadro più chiaro della diffusione del virus, seppur parziale.
Attualmente agli otto positivi, si aggiungono due persone (per un totale di quattro) ricoverate (una all’Aquila e una a Chieti) che presentano una polmonite bilaterale, ma sono risultati negativi al tampone.
Sono ore di apprensione dunque in tutta la Valle Peligna, ore nelle quali è necessario essere particolarmente prudenti, fin quando cioè non si riuscirà a chiudere il tracciamento di tutti i contatti avuti con i casi accertati.

1 Commento su "Altri cinque contagi, si allarga il focolaio di Sulmona"

  1. Mi raccomando, fate sagre, sagrette, fiere ed il ca@@o che vi freka. Ecco i risultati. Vi farei trovare chiuse le porte degli ospedali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*