Ansia da ultima campanella: traffico in tilt in via Dalmazia

Macchine parcheggiate alla meno peggio, nessun vigile urbano a regolare il traffico e studenti che si apprestavano ad uscire dalla scuola. E’ questa la fotografia di via Dalmazia, dove vi è la scuola media “Capograssi”, durante la tarda mattinata di oggi. A far da padrone il parcheggio selvaggio che ha causato non pochi problemi al regolare deflusso del traffico.

Anzi, per alcuni minuti, in realtà, l’intera circolazione stata praticamente paralizzata. Un effetto tetris che è stato causato da una serie di fattori, dalle vetture parcheggiate in doppia fila, fino all’attesa in auto dei genitori dell’uscita dei propri figli. A ciò si aggiunge anche il maltempo e il fatto che la via sia a doppio senso di marcia, nonostante l’imposizione del senso unico sia nella lista delle cose da fare dell’attuale amministrazione.

Attimi di delirio che sono nati nonostante oggi la scuola fosse aperta solo per gli studenti della Secondaria di I grado. La situazione sarebbe stata ancor più complessa da sbrigliare qualora, all’interno dell’edificio, ci fossero stati anche gli studenti della scuola dell’Infanzia e della scuola Primaria; i quali hanno lezione dal lunedì al venerdì.

C’è poi l’inciviltà del parcheggio ovunque e ad ogni costo nelle immediate vicinanze dell’edificio scolastico. Un esempio sono coloro che lasciano le proprie vetture in prossimità dell’incrocio con via Trento, causando più di un rischio incidente. Ci sono poi i furbetti, che parcheggiano la propria vettura all’interno dei cortili delle abitazioni private dove, in teoria, il parcheggio è riservato ai residenti.

Eppure non siamo né a Roma né a Milano. Due passi in più, da far fare ai propri figli, si possono fare senza pericolo dato che il traffico (e questo è il paradosso) è causato proprio dagli stessi genitori.

Una soluzione al problema la propose Loreto Valente, youtuber sulmonese, che attraverso i propri canali social mostrò i sopralluoghi fatti nelle vicinanza degli edifici scolastici, con tutto il traffico selvaggio attorno ad essi. L’idea era quella di un’isola pedonale nei viali dove sorgono gli ingressi delle scuole, per dare modo a ragazzi e docenti di allontanarsi dall’edificio senza patemi d’animo nell’attraversare la strada.

12 Commenti su "Ansia da ultima campanella: traffico in tilt in via Dalmazia"

  1. la “regolazione del traffico” all’entrata ed all’uscita dalle scuole è regolarmente effettuata dai “vigili urbani”, che si occupano delle scuole elementari, sempre presenti dal lunedì al venerdì come da orari scolastici. per una compiuta e corretta informazione

  2. Elementare Watson | 5 Novembre 2022 at 19:07 | Rispondi

    Non metto in dubbio che sia regolamentato che la presenza dei vigili urbani riguardi le scuole elementari, però dato il periodo di accorpamento e la particolarità della strada ( doppio senso ), una pattuglia in deroga, non avrebbe fatto male, non fosse altro per scoraggiare parcheggi a go-go. E se nel frattempo qualche residente avesse avuto necessità di un intervento in 118, gli si chiedeva gentilmente di aspettare la fine delle lezioni? Si chiama buon senso…

    • Una “pattuglia in deroga”: se il numero degli agenti fosse adeguato alla realtà forse, senza contare che l’intasamento si è creato perché i genitori dei “bambini” non possono fare 4 passi a piedi… Una volta a scuola ci si andava a piedi da una parte all’altra della città

  3. Ma ci andassero almeno con le 500/smart… No con il SUV mega

  4. Assumiamo altri 500 Vigili.Possono bastare per risolvere questo problema?

  5. Non sono abbastanza raccomandato!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*