Caro pedaggi: Toninelli ai sindaci della protesta “Si dimettessero se si vergognano”

Pedaggi, rincari, autostrade. Dopo le proteste dei sindaci arriva la risposta del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli.

“Mentre il Governo sta lavorando per sterilizzare gli aumenti dei pedaggi autostradali di inizio anno, è singolare assistere alle proteste dei sindaci di quei partiti che negli anni passati, mentre guidavano l’esecutivo, hanno consentito che i concessionari mettessero le mani nelle tasche degli italiani e hanno blindato quei contratti-regalo in favore dei prenditori di Stato”. Solo poche ore fa il consigliere regionale Maurizio Di Nicola aveva rimarcato l’aumento alle porte delle tariff

e “Un problema che si trascina dal vecchio governo Gentiloni. Nè quel governo nè tantomeno l’attuale, nonostante i proclami di Toninelli, hanno fatto nulla per risolverlo. Come sempre accade nelle varie gestioni italiane, ci si accorge del problema quando ormai è troppo tardi”

Toninelli incalza contro i primi cittadini “Si dimettessero se si vergognano di quanto hanno fatto i loro capi politici. Se la prendano con loro. Ora è facile, da sindaci, fare la parte dei difensori dei cittadini. Ma dove erano, in quale piazza, sotto quale Ministero quando i loro leader legavano le mani allo Stato e lasciavano gli utenti delle autostrade in balia dei gestori? Il Governo del cambiamento sta invertendo i rapporti di forza. Lo Stato torna a fare lo Stato”.

Commenta per primo! "Caro pedaggi: Toninelli ai sindaci della protesta “Si dimettessero se si vergognano”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*