Case all’addiaccio: la beffa del fotovoltaico nelle case Ater

Da almeno un anno e mezzo combattono con il freddo e l’acqua calda: delle quattro caldaie esistenti ne funzionano solo due e la mattina, dicono i residenti, “è impossibile fare la doccia calda”, con i termosifoni che funzionano a singhiozzo. Con l’inverno alle porte e soprattutto il caro bollette, però, i condomini delle Metamorfosi, condominio di proprietà dell’Ater a Sulmona nell’omonima via, qualche domanda in più se la sono posta e l’hanno posta anche all’Ater, senza ottenere alcuna risposta. Ovviamente.

Se non altro perché sul tetto della palazzina al civico 30 c’è un impianto di solare termico e un impianto fotovoltaico che, dodici anni fa quando venne realizzata l’opera, era quasi avveniristico.

Troppo avanti, probabilmente, visto che nessuno è mai riuscito a farlo entrare in funzione. Dodici anni senza attaccare un solo pannello, alla faccia della transizione ecologica, dell’obbligo di legge e del risparmio energetico, soprattutto, che di questi tempi pesa molto più di qualsiasi voce nel bilancio delle famiglie.

Per questo i residenti, una ventina di famiglie a canone concordato, oggi sono scese a protestare in strada, chiedendo che l’Ater risolva la situazione o che almeno si faccia viva. Con il caro energia non è più tempo di tergiversare, che dodici anni sono già abbastanza.

4 Commenti su "Case all’addiaccio: la beffa del fotovoltaico nelle case Ater"

  1. E in 12 anni mai nessuno se ne è accorto??? Jamm su

  2. Alla fine paga pantalone 😠😠😠

  3. Alla fine paga pantalone 😠😠😠

  4. Sicuramente i condomini se ne sono fregati ma ora che i costi pungono pesantemente il portafogli, i condomini si fanno sentire. Educazione civica quasi assente nel nostro bel Paese…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*