Castel del Monte “Cuore del Gran Sasso d’Italia”, online il progetto di turismo esperienziale

Promuovere le bellezze e la cultura del Borgo di Castel del Monte (Aq) nell’ambito del progetto “Cuore del Gran Sasso d’Italia” con l’obiettivo di fornire spunti interessanti per la vacanza attiva, per giornate esperienziali o serate di piacere e divertimento, all’insegna della natura e del buon cibo. E proprio da oggi l’intera idea è online sul sito borgocasteldelmonte.com.

Castel del Monte, quindi, si pone come tappa obbligata nei viaggi interni all’Abruzzo. L’iniziativa è stata messa in atto dall’amministrazione comunale in collaborazione con le società Il Bosso e Wolftour che hanno fattivamente lanciato online il nuovo sito con tanto di sezione “Guida” pensata come un vademecum facile e veloce per semplificare la visita degli utenti e mettere in risalto l’attività degli operatori turistici locali ulteriormente rafforzata dalla sezione “blog” a breve in arrivo. In realtà il progetto è online da febbraio attraverso i social raccogliendo anche ampio consenso.

“Castel del Monte rappresenta il punto di partenza per l’altopiano di Campo Imperatore e la strategica porta meridionale per il Gran Sasso d’Italia, paese millenario dedicato alla pastorizia e alla difficile agricoltura di montagna sta trovando nella trasformazione alla accoglienza turistica il suo motivo di (r)esistenza” dichiara Luciano Mucciante, sindaco di Castel del Monte che prosegue: “Il turismo nei prossimi mesi sarà all’insegna della sicurezza e della esperenzialità, la sicurezza sarà data dal distanziamento sociale l’esperenzialità sarà rappresentata dal fare dall’imparare e anche per ritrovare una dimensione umana. Queste sono fondamentalmente le caratteristiche del turismo di prossimità”.

“Siamo in presenza di un Borgo magico ed emblematico per la nostra Regione e per l’Identità storica della nostra Terra – commenta Paolo Setta, responsabile progetto per il Bosso soc. coop – . Da anni progettiamo e realizziamo esperienze che partono e vivono nel Borgo, che si sviluppano sull’Altopiano di Campo Imperatore o sulle Vette più suggestive del massiccio del Gran Sasso o tra i bellissimi Borghi limitrofi”.

“La digitalizzazione e virtualizzazione del territorio montano contribuirà a rafforzare gli attrattori turistici e la vera sfida di questo progetto di sviluppo locale sta nel coniugare il concetto di identità territoriale e la distorsione nell’impiego di tecnologie di fruizione remota” spiega Antonio Stroveglia, responsabile progetto per il Wolftour . Un modo di trasmettere “vere e intense emozioni” per Mauro Cironi, Coordinatore progetto per il Bosso-Wolftour.

Commenta per primo! "Castel del Monte “Cuore del Gran Sasso d’Italia”, online il progetto di turismo esperienziale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*