Chiusura caserma, sigle sindacali contro la Uil

Le sigle sindacali Sappe, Fns Cisl, Uspp e Osapp si dichiarano stufi è sostengono che sia arrivato il momento di fare chiarezza, rifiutando e prendendo le distante riguardo l’unione sindacale invocata dalla UIL. “Non possiamo condividere le modalità operative della Uil – scrivono le sigle sindacali – se avesse voluto l’unione sindacale non avrebbe dovuto fare fughe in avanti, permettendosi anche di tracciare autonomamente le linee guida, abbiamo assistito ad azioni mirate solo al carrierismo sindacale personale, peraltro sempre presente su qualsiasi fronte come un super eroe senza i super poteri. Detto ciò, confermiamo quanto già riferito sull’ordine di servizio di sgombero della caserma, ma non ci risulta vero che gli agente sono stati costretti a trovare un alloggio di fortuna”.

“Per quanto ci riguarda, come rappresentanti maggioritari del personale, non è da noi strumentalizzare vicende tanto delicate, anzi continueremo a lavorare in silenzio, senza essere protagonisti, cercando di risolvere i problemi come abbiamo sempre fatto in concerto con l’amministrazione e affermiamo tutto ciò, senza timore di smentita. Diamo atto alla Direzione della Casa di Reclusione di Sulmona, nella figura del dottor Romice per aver dato una grande prova di umanità, impegno, disponibilità e per come sta gestendo con celerità la sistemazione abitativa del personale pendolare, per questo poniamo un sentito ringraziamento. Si ringrazia il Direttore per l’impegno profuso nella risoluzione della problematica”.

1 Commento su "Chiusura caserma, sigle sindacali contro la Uil"

  1. Era ora!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*