Circonvallazione orientale: torna il doppio senso di marcia. Nuove soppressioni dei bus

Dopo quasi due anni si torna al doppio senso di marcia sulla circonvallazione orientale. La Villa Comunale di Sulmona, infatti, dallo scorso novembre 2020 era diventata una rotatoria in tutti i sensi. Infatti, a causa dei lavori per il superbouns effettuati su una palazzina che si affaccia nell’intersezione tra la stessa circonvallazione e piazza Carlo Tresca, la viabilità era stata ridotta a un solo senso di marcia. In pratica, per circa 500 giorni, non era possibile immettersi nella circonvallazione passando direttamente da piazza Tresca, con gli automobilisti costretti a dover passare per forza da via Volta o via Galilei per poi inserirsi in via Turati, già fortemente provata dai lavori. Intanto sotto le mura perimetrali del centro storico, sempre sulla circonvallazione orientale, saranno avviate tra oggi e domani le pulizie per la rimozione della vegetazione spontanea.

Se da un lato la viabilità cittadina torna scorrevole, dall’altro il trasporto pubblico alza nuovamente bandiera bianca. Infatti sono state comunicate nuove soppressioni degli autobus per la giornata di domani, martedì 12 aprile. Verranno cancellate la bellezza di nove corse della mattinata. Non sarà effettuata la B1/b delle 07:20 e le Bo delle 08:50, 09:35 e 10:15. A queste si aggiungono la Co delle 10:55, la Ccim delle 11:05, la C1vt delle 12:45 e la B2s delle 12:55. Il motivo è sempre il solito: la mancanza di autisti con il concorso per la selezione di una nuova figura per la guida dei bus ancora in corso.

1 Commento su "Circonvallazione orientale: torna il doppio senso di marcia. Nuove soppressioni dei bus"

  1. francescovalentini1935 | 11 Aprile 2022 at 19:53 | Rispondi

    Il servizio Trasporti urbani a Sulmona fa fatica ad essere degno di questo nome fra sensi unici in via di risoluzione e soppressione corse per mancanza di personale. Le soppressioni vanno eliminate ma non penso che l’utenza se ne sia accorta dato chevil servizio di urbano ha solo il titolo:dal momento che il centro storico non vede più transitare i mezzi questi girano a vuoto come fantasmi e quelli che se servivano per circoli ricreativi,cinema hanno dovuto rinunciare anche perche’ non si conoscono le dislocazioni delle fermate:e le auto private con permessi circolano ad ogni ora:queste pero’ non vanno a benzina,forse.Assessore al ramo,guardiamo i bilanci:se le uscite superano le entrate facciamo in modo che l’utenza torni a servirsi dell’autobus…urbano lungo Corso Ovidio:anche i bilanci ne trarranno vantaggio:provare non nuoce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*