Cittadinanza, socializzazione e appartenenza con il progetto “Giro girotondo”

Inizierà domani, martedì 11 ottobre il progetto “Giro, girotondo”. L’iniziativa, sostenuta dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila, si articola in una serie di moduli di promozione socio-culturale, messi a punto in un laboratorio, rivolto a donne di tutte le età residenti nella Valle Subequana per promuovere e favorire l’educazione alla cittadinanza, la socializzazione, la cultura, il proprio benessere in generale e, di conseguenza, quello delle famiglie di appartenenza.

A promuoverla è l’associazione di volontariato Ginestra Subequana di Castelvecchio Subequo. Obiettivo del progetto è combattere l’isolamento, soprattutto delle persone anziane, rinsaldare i legami fra le generazioni per un riconoscimento reciproco di conoscenze e competenze.

Le attività si svolgeranno durante gli incontri settimanali ogni martedì presso la Sala Museale in Via Ortona dei Marsi a Castelvecchio Subequo, attraverso laboratori di artigianato femminile, conferenze con esperti di vari settori culturali, intrattenimenti ricreativi, visite guidate nel territorio della Valle e fuori di essa per approfondire le conoscenze geografiche, storiche e culturali. Quest’anno l’attenzione è rivolta ai giovanissimi, in particolare agli alunni della Scuola primaria.

E’ prevista una collaborazione con le scuole, con gli enti territoriali e con le famiglie per interventi a favore dei bambini che in questi due anni di pandemia hanno sofferto per la mancanza di socialità. Le attività proposte, che si svolgeranno per alcune occasioni in rete con altre associazioni, hanno come scopo anche quello di valorizzare il territorio, le sue tradizioni, usi e costumi.

Commenta per primo! "Cittadinanza, socializzazione e appartenenza con il progetto “Giro girotondo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*