Civici e cinici

  C’è chi lo ha definito un mago e in qualche modo il suo è stato un gioco di prestigio, quello di riuscire a candidare la moglie Marianna Scoccia e il collega Mario Olivieri, all’insaputa di tutti (o quasi) e soprattutto nonostante la contrarietà di tutti. Ma, al di là del risultato delle urne, con…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti