Con la monnezza nel buco

Con l’arrivo del caldo e dell’estate l’aria si è fatta irrespirabile, così dicono e protestano i residenti della zona e in particolare della frazione Marane dove il buco della Valle Peligna che è diventato buco d’Abruzzo e non solo, accoglie e ospita la discarica di Noce Mattei. Una condanna per chi ci abita, una risorsa…

Il contenuto di questo articolo è riservato ai membri Sostenitore

Registrati per continuare la lettura dell’articolo.
Sei sei gia iscritto, fai il Login
Visita la nostra pagina per saperne di più! InfoAbbonamenti