Consiglio comunale straordinario per l’Iti. L’opposizione chiede chiarezza

Alla vigilia dell’incontro tra il Prefetto e le parti in causa sulla vulnerabilità sismica della sede dell’Iti di Pratola Peligna, i due gruppi di minoranza, PD Pratola e Pratola Città Futura, hanno chiesto ufficialmente questa mattina al Sindaco la convocazione di un Consiglio Comunale straordinario sulle possibili soluzioni da introdurre per la sicurezza di tutti e per garantire la continuità scolastica.

“La richiesta di un’adunanza straordinaria – dichiarano i quattro consiglieri comunali – deriva dalla necessità innanzitutto di chiarire una vicenda molto complessa e poco chiara, valutare lo stato di fatto, discutere e individuare soluzioni condivise per garantire agli studenti e al personale scolastico la sicurezza dei luoghi di lavoro e la continuità nelle attività scolastiche, oltre che garantire la presenza dell’Iti e dei suoi laboratori a Pratola”.

L’intera compagine di Opposizione ha richiesto ufficialmente al Sindaco la convocazione di una seduta straordinaria della massima assise cittadina per affrontare un tema dirimente, soprattutto a meno di 10 giorni dall’inizio delle attività scolastiche con soluzioni ad oggi non ancora definite. I Consiglieri Caterina Di Simone, Lucia Margiotta, Vincenzo Margiotta e Mattia Tedeschi hanno sottoscritto la comunicazione protocollata questa mattina.

In attesa di risposte domani vi sarà il vertice tra il Prefetto, Cinzia Torraco, e la sindaca pratolana Antonella Di Nino, che esporrà il proprio piano “B” per il rientro a scuola, fissato per il prossimo lunedì. Impensabile credere che tra meno di sette giorni la struttura sia pronta ad ospitare gli studenti, che dovrebbero essere dirottati negli edifici di via Colella e Piazza Indipendenza. Al summit sono chiamati a partecipare anche la neo dirigente del Polo Scientifico, Luigina D’Amico, e soprattutto il Presidente della Provincia, Angelo Caruso.

Commenta per primo! "Consiglio comunale straordinario per l’Iti. L’opposizione chiede chiarezza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*