Contro un’auto con la moto. Un altro morto sulle strade del Centro Abruzzo

Un altro morto sulle strade dell’Abruzzo interno, un altro motociclista a macchiare di sangue la domenica d’estate. Questa mattina infatti un trentaquattrenne di Meta, frazione di Civitella Roveto, ha perso la vita a bordo della sua motocicletta, una Aprilia da strada, mentre affrontava le curve e i panorami lungo la strada provinciale 60, nei pressi di Cocullo. Patrizio De Blasis, trentaquattro anni, appassionato di due ruote, secondo una prima ricostruzione dei fatti, ha perso il controllo del mezzo mentre affrontava una curva in prossimità della cosiddetta galleria dei Bobbi: la moto ha invaso la carreggiata opposta sulla quale viaggiava un’auto condotta da un automobilista di Chieti. L’impatto è stato violento ed inevitabile: soccorso dal 118, il giovane non ha superato però il trauma subito per l’impatto.
Patrizio De Blasis era un giovane molto conosciuto in paese, figlio di un imprenditore edile lavorava con il padre nella piccola azienda di famiglia.
Sul posto i carabinieri della compagnia di Sulmona che stanno cercando di ricostruire con precisione la dinamica dell’incidente e valutare eventuali responsabilità di terzi. L’autista di Chieti, rimasto illeso, tuttavia, sembra non avere responsabilità perché la moto di De Blasis gli sarebbe piombata contro improvvisamente, impedendogli di effettuare un’estrema manovra. La procura di Avezzano, competente territorialmente, si occuperà di definire eventuali responsabilità e domani stesso dovrebbe disporre l’autopsia sul corpo del giovane.


È il secondo motociclista morto quest’anno, nonostante la lunga pausa forzata imposta dal lockdown, sulle strade montane del Centro Abruzzo: il 31 maggio scorso, infatti, era morto a Raiano un quarantanovenne di Chieti, Ottavio De Fazio. A seguito di quella morte sei sindaci della Valle Subequana si erano rivolti al prefetto per chiedere maggiori controlli specie nei fine settimana.

Commenta per primo! "Contro un’auto con la moto. Un altro morto sulle strade del Centro Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*