Controlli nei supermercati e con l’elicottero, operazione dei carabinieri

La sindaca di Sulmona aveva invocato l’esercito e oggi, in qualche modo, è arrivato, anche se nei panni dei militari dell’Arma. Da questo pomeriggio, infatti, i carabinieri stanno controllando a tappeto tutto il territorio comunale: dai supermercati alle strade, anche con l’ausilio di un elicottero arruolato per verificare gli assembramenti di persone lungo le strade.
Le pattuglie dei carabinieri hanno cominciato nel pomeriggio a verificare il rispetto delle norme di sicurezza (dal rispetto delle distanze, ai dispositivi igienici) nei diversi supermercati di Sulmona, partendo dal Carrefour di via L’Aquila, ma spostandosi man mano in tutti gli altri.
Al momento i controlli sono ancora in corso, per cui non si conosce l’esito degli stessi.


Si spera almeno che l’intervento dei carabinieri serva da deterrente per chi esce senza giustificato motivo, visto che l’Abruzzo ha oggi registrato il picco più alto di incremento di contagi: quasi il 50% in più rispetto a quanti accumulati fino a ieri. La Valle Peligna è rimasta per il momento sostanzialmente immune dal contagio, con un solo caso registrato a Sulmona e subito isolato. Ma già l’Alto Sangro ha fatto finora registrare quattro casi accertati.
E’ probabile che il picco regionale sia dovuto soprattutto al rientro che una settimana fa fecero in molti dal Nord, ma a maggior ragione bisogna evitare occasioni di socializzazione e incontri. Tenendo conto che il sistema sanitario abruzzese non è certo quello lombardo e non può assolutamente reggere una esplosione dei contagi.

(aggiornamento)

L’operazione dei carabinieri si è conclusa questa sera poco dopo le 19 e, nella sostanza, non ha evidenziato particolari irregolarità. Sono stati controllati i dieci supermercati più grandi di Sulmona e tutti hanno dimostrato il rispetto delle misure di sicurezza e prevenzione, con personale addetto al contingentamento dei clienti, l’uso di mascherine e il rispetto delle distanze di sicurezza. Sono stati poi controllati una quindicina di automobilisti, tutti muniti di autocertificazione e validi motivi per lo spostamento. Le forze dell’ordine assicurano che i controlli continueranno anche nei prossimi giorni, ancora con l’ausilio di elicotteri per scovare eventuali assembramenti.

10 Commenti su "Controlli nei supermercati e con l’elicottero, operazione dei carabinieri"

  1. Però i selfie in giro quelli sono autorizzati…….stett a la cas!!!!!!!!

  2. Beata la sindaca che si fa i video in giro ….che il coronavirus lo ha anticipato di tre anni ……e che il 27 prende lo stipendio alle spalle nostre……imparate a governare

  3. Mah… Se la sindaca per prima è andata girando senza giustificato motivo in cerca di visibilità e nient’altro.. Un bravo amministratore nel concreto valuta l’emergenza… Perché non si preoccupa di reperire dispositivi per l ospedale? Dato che per i vigili urbani sono stati trovate mascherine e disinfettanti (ovvio a caro prezzo basta vedere la fattura!!)? Nei supermercati la gente è composta… Nei parchi comunali meno, basta chiuderli!! Neanche a parlarne… Comunque non sono questi tipi di interventi che risolvono il problema

    .

  4. Dite alla sindaca che la smettesse di andare in giro a farsi foto e a mettersi in mostra che ,forse, è l’unica cosa che sa fare bene…intanto quí permette di fare ,tranquillamente,vendita ambulante a un commerciante ittico di Pescara che viene dal focolaio d’Abruzzo …che deve chiamare l’esercito per fare bella figura con la capitale ? Quí senza contagi sembra di stare in trincea e a Milano ,da dove è nato tutto,stanno a bivaccare in collina e nei parchi ….stiamo pagando su tutto il territorio nazionale solo perché a tempo debito non è stata isolata la regione madre del virus per pure questioni economiche…se vuole chiamare l’esercito lo facesse per preservarci dagli arrivi esterni,perché quí ,tutto sommato ci stiamo comportando a norma di legge e civilmente….vai a lavorare sindaco perché a noi non è permesso…

  5. Integrazione al commento precedente: cara sindaca ma se a Sulmona(città senza contagi) richiedi l’esercito a Bergamo chi ci mandiamo gli Avengers? Sono due anni che prometti di dimetterti l,non ti sembra il momento di farlo? Dimissioni con selfie giusto per rimanere in tema…

  6. Le forze dell’ordine dovrebbero chiedere alla sindaca perché se ne va in giro a fare selfie e quale è la sua pubblica utilità.

  7. Invece su quest’altra testata ci fanno una pessima pubblicità. Non sarebbe necessario intervenire? Secondo loro sono state riscontrate irregolarità:

    https://www.abruzzolive.it/coronavirus-blitz-dei-carabinieri-nei-supermercati-di-sulmona-dopo-appelli-del-sindaco/

    Possibile che devono farci pubblicità negativa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*