Covid numeri ancora alti. La Verì: “Nessun allarme per la terapia intensiva”

I numeri sono e restano alti: 178 nuovi casi di Covid rispetto a ieri in Abruzzo, con la provincia dell’Aquila che con i suoi 89 nuovi positivi supera la provincia di Teramo nel conteggio complessivo, arrivando ai 1172 casi accertati.
Quasi la metà dei casi di oggi non sono tracciati (86 quelli collegati a casi già noti), segno che il virus è in piena fase di espansione, con il numero degli attualmente positivi che sfonda anche il tetto dei duemila (2160 per la precisione) a fronte di appena 10 dimissioni.
Sale anche il numero dei ricoveri, sia in terapia non intensiva (167, 8 in più di ieri), sia in terapia intensiva (11, 1 in più di ieri). A proposito dei posti letto di terapia intensiva l’assessora alla Sanità Nicoletta Verì chiarisce che “in Abruzzo, fortunatamente, non c’è alcuna saturazione del 150 per cento delle terapie intensive – come dava in proiezione uno studio fatto dall’università Cattolica -. Il sistema è perfettamente in equilibrio e sotto controllo: quel numero emerge semplicemente da una diversa prospettiva con cui sono stati analizzati i dati generali”.
Se non altro oggi non si registrano decessi (dato fermo a 491), ma è una magra consolazione rispetto a numeri che sono in continua crescita. A parte il caso della provincia dell’Aquila (con il capoluogo che solo oggi si attesta su 35 casi), i numeri restano alti anche nella provincia di Teramo (+36) e in quella di Chieti (+32), con Pescara che invece si mantiene su 15 nuovi contagi (6 quelli in corso di verifica di provenienza).

Commenta per primo! "Covid numeri ancora alti. La Verì: “Nessun allarme per la terapia intensiva”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*