Cure mediche a pagamento, Leombruni rinviato a giudizio

Era stato arrestato in flagranza di reato, nell’ottobre dello scorso anno, Paolo Leombruni, medico sulmonese che fu trovato con una flebo pronta da inoculare a una paziente di Raiano, dietro pagamento di 230 euro. Oggi il Gup, Giovanni De Rensis, ha rinviato a giudizio Leombruni al prossimo 11 aprile.

La vicenda è intricata, con il medico che venne sorpreso nel 2021 dal Nas di Pescara, su indagine coordinata dalla procura di Sulmona, mentre si accingeva a somministrare una flebo a un proprio paziente, ma facendosi lautamente pagare per la prestazione medica. L’indagine era nata grazie alla denuncia della paziente, malata oncologica, che si vide proporre la medesima richiesta di pagamento al momento di una visita d’emergenza.

I militari si appostarono nei pressi dell’abitazione dove il medico avrebbe dovuto svolgere la propria visita. Una volta intercettato in flagranza di reato, i carabinieri della compagnia di Sulmona procedettero alla perquisizione del domicilio di Leombruni, dove furono rinvenuti flaconi per uso riservato agli ospedali. Leombruni, però, da settembre 2021 non operava più presso il 118 di Sulmona, avendo così scelto la strada della professione privata.

Leombruni venne condotto presso il carcere di Pescara, dove fu sottoposto a misura cautelare. Le accuse che arrivarono successivamente furono pesantissime: peculato e concussione. Mica roba da poco. Il processo fu successivamente rinviato, poiché i legali del medico, Alessandro Margiotta e Massimo Zambelli, sollevarono un’eccezione relativa alle modalità di assegnazione del giudizio immediato. Eccezione accolta dai giudici che rinviarono le carte al Gip per definire il tipo di processo a cui doveva essere sottoposto Leombruni che, a onor di cronaca, si è sempre difeso sostenendo che quella che stava facendo era una normale prestazione professionale.

Commenta per primo! "Cure mediche a pagamento, Leombruni rinviato a giudizio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*