Da Verbania a Pratola in sella alla moto ad 88 anni. Salvatore Fabrizi torna nella sua città

Oltre 900 chilometri percorsi in moto per riabbracciare il suo paese nonostante le 88 primavere sulle spalle. E’ la storia di Salvatore Fabrizi, medico che fino al 1944 ha vissuto a Pratola Peligna e dove oggi, a distanza di 78 anni dall’ultima volta è tornato. Ma non lo ha fatto in modo comodo, seduto su un treno o in automobile. Né tanto meno è tornato da un luogo dietro l’angolo.

Fabrizi, infatti, è partito in sella alla propria motocicletta, scortato da amici e parenti, da Cannovio, in provincia di Verbania sul Lago Maggiore. Circa 900 chilometri di distanza affrontati con la sfrontatezza di un giovincello. Quando gli affetti e i ricordi sono la vera benzina non esiste alcun luogo lontano da raggiungere.

Ad accogliere Fabrizi c’era la sindaca, Antonella Di Nino. “Il luogo dei ricordi della gioventù e degli affetti vissuti in quegli anni lo hanno commosso – scriva su Facebook la Di Nino – ma soprattutto gli hanno dato la carica per percorrere i tantissimi km. Auguri Salvatore per questo regalo che ti sei concesso e Ad Maiora semper”.

1 Commento su "Da Verbania a Pratola in sella alla moto ad 88 anni. Salvatore Fabrizi torna nella sua città"

  1. Piercarlo Semenzara | 4 Agosto 2022 at 23:09 | Rispondi

    Complimenti vivissimi al ragazzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*