Delibera sbagliata della Asl, i sindacati diffidano i vertici dell’Azienda

La richiesta dell’annullamento d’ufficio della delibera della Asl 1 Abruzzo, attraverso la quale si bandiva il reclutamento di un numero di incarichi di funzione di coordinamento per il personale del comparto solo per alcuni reparti, ma non per tutti, è praticamente unanime. A richiederla sono Fp Cgil, Cisl Fp, Fials e Nursind, le stesse sigle sindacali che hanno inoltrato una diffida ai vertici della stessa Azienda sanitaria locale.

Le motivazioni alla base della protesta sono racchiuse nella stessa delibera che istituisce l’avviso per il reclutamento degli incarichi di Funzione, facendo riferimento ad una normativa contrattuale non più in vigore. La delibera, infatti, è stata adottata nel momento in cui è entrato in vigore il nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro 2019/2021 del comparto sanità, il quale disciplina gli istituti relativi agli incarichi conferibili al personale in modo del tutto diverso da quello contemplato dal precedente CCNL 2016/2018 a cui invece ha fatto riferimento la Asl.

La delibera è stata pubblicata il 7 novembre, ossia 5 giorni dopo la sottoscrizione del nuovo contratto collettivo nazionale di lavoro 2019/2021 e, pertanto, le sue determinazioni sono palesemente in contrasto con gli istituti giuridico/economici della nuova normativa.

“La Direzione Generale, così come le Istituzioni Regionali e gli Amministratori Locali dovrebbero dare risposte tempestive su numerose questioni irrisolte – scrivono le sigle sindacali in una nota congiunta -, come ad esempio, la carenza di personale per ogni profilo professionale, il mancato pagamento delle prestazioni aggiuntive al personale impegnato durante l’emergenza Covid, la mobilità interna demandata alla volontà soggettiva senza tener conto di criteri oggettivi, la crisi di sistema dei Pronto Soccorso ormai al collasso per carenza di medici, l’inesistente integrazione della sanità Ospedaliera e Territoriale”.

Commenta per primo! "Delibera sbagliata della Asl, i sindacati diffidano i vertici dell’Azienda"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*