Di Nino-Scoccia: duello all’ultimo post

La reazione è dura ed apre un’altra pagina di scontro tra le due sindache di Prezza e di Pratola Peligna. Una pagina che non è solo politica, ma coinvolge affetti e il livello personale. E personale, d’altronde, era stato ieri l’attacco della sindaca-candidata Scoccia contro la sua collega Antonella Di Nino, accusata di aver posto il veto alla sua candidatura perché “invidiosa e infelice”.
“Sono stata tacciata di essere una persona infelice da una candidata che allo stato attuale risulta essere tale solo per una ‘sveltina del marito’ – scrive la Di Nino -. E rispetto alla quale non ho messo alcun veto di natura personale ma solo e soltanto politico. Ho infatti chiaramente detto e senza mai nascondermi che la nostra coalizione non doveva fare accordi con chi aveva governato ed appoggiato il governo D’Alfonso e soprattutto con chi passa da destra a sinistra per poi ritornare a convenienza a destra passando per un presunto civismo”.
Poi la risposta alla persona: “La mia soddisfazione e felicità la trovo nella mia famiglia, nella mia vita privata e con la professione, senza ostentazione – continua la sindaca di Pratola -. E non devo elemosinare candidature che, al contrario, mi vengono sempre offerte senza dimenticare che proprio per questa competizione non ho rifiutato il posto in lista ma la possibilità di giocarmi la candidatura alla Presidenza della Regione. Mi dispiace, quindi, che la candidata abbia confuso un veto politico posto da quelle tante persone, me compresa, che fanno politica seriamente per il territorio e non ‘clientelare’ e sempre dalla stessa parte, con un attacco alla sua felicità. Ma questo lascia pensare che la sua felicità passi solo attraverso la sua eventuale elezione”.
Con una foto in tenuta da montagna, tra prati verdi e con il sorriso, il coordinatore provinciale di Forza Italia accompagna lo sfogo mattutino su Facebook e la Scoccia risponde sempre sul social, postando le foto della sua famiglia “La mia felicità? Eccola – scrive – Ormai è evidente a tutti il rancore e la rabbia”.

5 Commenti su "Di Nino-Scoccia: duello all’ultimo post"

  1. Pienamente d’accordo con la Di Nino, queste elezioni faranno pulizia.

  2. Ma il programma elettorale della scoccia quale sarebbe? No perché fino ad ora sui social e sui giornali online si è letto di tutto fuorché di programmi.

  3. five ti serve che lo scrive? in sostanza si continua con la stessa storia….

  4. apensarmalesifapeccatomaspessosiindovina | 21 Gennaio 2019 at 10:44 am | Rispondi

    13.400 euro al mese moltiplicati per 12 mesi fanno 160.800 euro all’anno che moltiplicati per 5 anni fanno 804.000 euro a mandato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*