Discarica in fiamme, cresce l’apprensione. Investimenti per il monitoraggio della qualità dell’aria

Preoccupa, e non poco, l’incendio divampato all’interno della discarica Cogesa in località Noce Mattei durante la notte. Da un lato c’è il temuto dolo, la volontà di innescare un rogo in un luogo come quello della discarica. Dall’altro, ovviamente, c’è il timore per la salute dei residenti della Marane di Sulmona, che proprio due giorni fa avevano incontrato il sindaco, Gianfranco Di Piero, che aveva comunicato investimenti per 15.000 euro (previsti nel prossimo bilancio) per il monitoraggio della qualità dell’aria, che verrà fatto assieme ad ARTA e ASL.

Intanto, a Palazzo San Francesco in mattinata è avvenuto un vertice tra il primo cittadino sulmonese, la consigliere Antonella La Gatta e il presidente del Cogesa, Nicola Guerra. Dal Comune non nascondono la preoccupazione su quanto accaduto, anche per quanto concerne la sicurezza degli impianti.

All’esito dell’incontro, si è convenuto di intensificare le attività di vigilanza, considerando il potenziamento delle operazioni di videosorveglianza e l’attivazione di un servizio di guardiania. Inoltre, Di Piero sottoporrà il problema e le possibili misure da attuare all’attenzione dei sindaci dei Comuni soci. Ciò avverrà nella prossima riunione del Comitato del Controllo Analogo, convocata per il prossimo 28 luglio.

Commenta per primo! "Discarica in fiamme, cresce l’apprensione. Investimenti per il monitoraggio della qualità dell’aria"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*