Droga, armi e tentata fuga: sequestrati 17 kg di hashish. Arrestati tre sulmonesi

Scene da far west, quasi da cinema hollywoodiano, quelle dell’inseguimento avvenuto nella mattinata di oggi, iniziato da Sulmona e conclusosi a Bussi sul Tirino con l’arresto di quattro persone: tre originarie di Sulmona (Mattia Buccilli, Lorenzo Pacifico e Fabio Di Iorio) ed una del frusinate.

Il tutto è iniziato grazie proprio alla Guardia di Finanza di Sulmona, che da tempo controllava l’attività dei quattro soggetti. Nella mattinata gli agenti della Finanza avevano avviato un’azione di pedinamento all’interno del territorio sulmonese, e hanno colto i malviventi in flagranza di reato con 17 kg di hashish all’interno del veicolo.

I quattro si sono dati alla fuga, inseguiti proprio dai baschi verdi. Durante il lungo inseguimento, di oltre 25 chilometri, i malviventi hanno anche tentato di speronare la macchina della Finanza, che però ha tenuto testa fino al Comune di Bussi sul Tirino, dove con l’aiuto anche dei Carabinieri locali si è interrotta la fuga dei quattro. Nel mentre, inoltre, i malviventi avrebbero tentato di sbarazzarsi di una pistola, gettandola nel momento della fuga.

Oltre all’enorme quantitativo di fumo è stato trovato anche del materiale volto al confezionamento della droga, che presumibilmente era destinata al mercato dello spaccio. Per i quattro sono già state predisposte le misure cautelari, con tre destinati al carcere in attesa di giudizio e che in questo momento stanno venendo trasportati nella casa circondariale di Isernia. Il quarto, invece, è agli arresti domiciliari. Le accuse sarebbero quelle di detenzione di stupefacenti con finalità di spaccio, detenzione di arma da fuoco e resistenza a pubblico ufficiale

7 Commenti su "Droga, armi e tentata fuga: sequestrati 17 kg di hashish. Arrestati tre sulmonesi"

  1. Ma le persone arrestate sono 3 o 4 come scritto dai colleghi?

  2. Grandi i baschi verdi !!! Bravissimi …
    Ripulite sto cesso di Sulmona da droga e cocaina che sta letteralmente bruciando il cervello ai ragazzi .
    Sindromi paranoiche …..infarti …..suicidi e puttanate varie .
    La vera epidemia non è il covid 19 ma sta merda che gira a fiumi e nessuno ne parla …..i giornali dovrebbero ogni giorno bombardare i ragazzi di notizie riguardanti i danni della droga ….specie cocaina !
    Chi pippa fa schifo

  3. Mi chiamo Antonio | 23 Giugno 2022 at 22:44 | Rispondi

    … gira che ti rigira sono sempre soggetti del “solito” grande giro… ogni tanto c’è una new entry… ma nomi e cognomi si ripetono frequentemente sulla cronaca locale…
    I complimenti alla GdF e forze dell’ordine tutte, ma una domanda credo gira nella testa della stragrande maggioranza dei cittadini onesti, delle mamme e dei padri: ma le Istituzioni stanno facendo tutto il possibile per mettere fine a tutto questo, o qualcosa non funziona in questa Nazione… e penso alle Leggi vigenti e alla loro applicazione.

  4. Un conto è l’hashish e un conto è la cocaina. Sono 2 conti diversi, dobbiamo smetterla di equiparare le droghe tra loro. La cocaina è una droga pericolosa, l’hascisc non lo è

  5. Mi chiamo Antonio | 24 Giugno 2022 at 16:55 | Rispondi

    Giornata mondiale contro le droghe… il Presidente Mattarella:
    traffico e spaccio di droga tra i fenomeni più turpi contro l’umanità.
    Ecco, appunto… Signor Presidente faccia approvare dalle Camere una Legge che tolga tutte le agevolazioni e sconti di pena per trafficanti e spacciatori… in particolare modo per il cosiddetto spaccio di “ lieve entità” in considerazione che la Legge vigente non fa distinzioni tra droghe pesanti e droghe leggere… e per favore ci pensi LEI a farla scrivere in modo chiaro e conciso… per evitare interpretazioni fantasiose nell’applicazione della stessa…
    Il popolo, commosso, ringrazierà… che fuori, per strada, non se può proprio più.
    Per i parlamentari contrari, quasi tutti di una stessa area politica, si può provare a fare un’opera di persuasione, magari cambiano idea.
    Altrimenti liberalizzatela, facendola distribuire dalle farmacie però… che l’amico John stava scherzando quando parlava di bancarelle al mercato… affianco di quelle che vendono le farine… o forse No?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*