Duecento contagiati tra i sanitari, Fedele chiede la rimozione dei vertici Asl1

Sono oltre duecento i sanitari contagiati dal Covid solo nella seconda ondata e solo nella provincia dell’Aquila (la metà nella Marsica): “Un (non) sistema che evidenzia tutta la sua inefficienza – denuncia il consigliere regionale 5 Stelle, Giorgio Fedele – per tentare di colmare la carenza di personale si registra uno spostamento continuo da un reparto all’altro, ma non tutti hanno la formazione per gestire casi Covid e norme anticontagio. Per esempio, sulle procedure di vestizione e l’utilizzo dei dispositivi di protezione, la formazione offerta dalla Asl è scarna e in alcuni casi non viene fatta”.

Numeri che sono anche il frutto del fallimento nel sistema di tracciamento e tamponi, con la promessa di un laboratorio autonomo dell’Aquila, rimasta solo sulla carta: “Risale a marzo 2020 l’atto della Asl 1 per la realizzazione di un laboratorio nell’ospedale di L’Aquila di livello 3 capace di analizzare la stessa capacità di tamponi Covid 19 di Pescara e di avvalersi delle medesime strumentazioni – continua Fedele -. Un laboratorio da realizzare con fondi già stanziati che avrebbe dovuto coprire l’esigenza di tutta la provincia dell’Aquila, tanto che la Asl non ha investito neanche un euro per il potenziamento degli altri punti analisi del territorio. Ma sono passati 8 mesi e nella provincia dell’Aquila non abbiamo né il laboratorio nuovo all’Aquila né il potenziamento di quelli esistenti negli altri comuni e dobbiamo ancora indirizzare i nostri tamponi all’ospedale pescarese o allo zooprofilattico di Teramo con cui vi è una convenzione di 1 milione di euro”.

Un fallimento gestionale su tutta la linea, insomma, per il quale il consigliere pentastellato chiede l’immediata rimozione dei vertici aziendali: “Mi chiedo a cosa altro si deve assistere per intervenire in maniera determinata e rimuovere dall’incarico chi si è dimostrato inadatto a gestire l’emergenza”.

Commenta per primo! "Duecento contagiati tra i sanitari, Fedele chiede la rimozione dei vertici Asl1"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*