Essere meno luminosi per illuminare, il natale diventa ecosostenibile a Gagliano Aterno

Un natale sostenibile, senza perdere lo spirito delle feste, è possibile. Lo dimostra il Comune di Gagliano Aterno, che nella giornata di ieri ha concluso le decorazioni per il progetto “Sto natale sociale”. L’intero paese è stato addobbato con creazioni provenienti del riciclaggio, prodotte dagli abitanti del paese.

L’albero, anch’esso addobbato con materiale riutilizzato, è illuminato con elettricità generata da piccoli pannelli fotovoltaici. Insomma, le feste in paese sono “green”.

“È stato un mese ricco di incontri, progetti e soprattutto partecipazione – ha scritto su Facebook il sindaco, Luca Santilli -, abitanti e neo abitanti, piccoli e grandi, insieme per costruire qualcosa che andasse oltre l’ordinario. Quando abbiamo iniziato ad immaginare gli addobbi natalizi quest’anno sentivamo la necessità di voler dare un segnale, piccolo come il nostro paese, ma dal grande significato, soprattutto in un momento così delicato e difficile per l’ambiente e l’umanità”.

Da qui nasce “Sto natale sociale”.

“Ogni addobbo natalizio è frutto della creatività di chi ha partecipato ai laboratori settimanali – spiega Santilli -, realizzato esclusivamente con materiale riciclato e naturale: cialde per caffè, pneumatici, un parapendio, legno, bacche, foglie e rami. Le luci sono essenziali e tutte a led, quelle dell’albero sono alimentate da pannellini fotovoltaici. L’abete bianco è stato donato da un privato, che per cause di forza maggiore doveva tagliarlo, e noi ne abbiamo fatto buon uso e lo rigenereremo ed impiegheremo anche per gli addobbi del prossimo anno (tornerà ad essere un albero). Siamo meno luminosi del solito ma sicuramente più consapevoli e soprattutto felici”.

Commenta per primo! "Essere meno luminosi per illuminare, il natale diventa ecosostenibile a Gagliano Aterno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*