Eutanasia legale: tavolo di raccolta firme a Sulmona

“Sono più di 750.000 le persone che ad oggi hanno firmato il referendum per la legalizzazione dell’eutanasia. In tutta Italia si è dimostrata e si continua a dimostrare la grande sensibilità e attenzione diffusa del nostro Paese per questi temi”. A dichiararlo è Simone Forcucci, referente responsabile per l’iniziativa del tavolo di raccolta firme in favore del referendum Eutanasia Legale che si terrà sabato 11 settembre dalle 9.30 alle 20.00 in Piazza Del Carmine a Sulmona.

“In tutta la regione e in tutta Italia – prosegue Forcucci -, nelle scorse settimane, sono stati attivati tavoli di raccolta firme, raggiungendo così risultati consistenti. Sono sicuro che la mia comunità, quella di Sulmona, non sarà da meno. Si tratta di un tema importante, che coinvolge il concetto stesso di qualità della vita e il diritto della persona di essere libera di scegliere fino alla fine”.

Il tavolo di raccolta firme che si terrà questo sabato a Sulmona si colloca all’interno delle attività coordinate dal Comitato Eutanasia Legale, il quale nasce nel 2013 su iniziativa dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

Tra gli esponenti politici locali che aderiscono all’iniziativa vi sono la Senatrice del Movimento 5 Stelle Gabriella Di Girolamo e il Consigliere Regionale, anch’esso pentastellato, Giorgio Fedele, quest’ultimo presente al tavolo in qualità di autorità certificatrice delle firme raccolte. Per firmare non è necessario essere residenti a Sulmona, basta aver raggiunto la maggiore età ed avere con sé al momento della firma un documento di riconoscimento. Anche chi risulta essere impossibilitato a firmare fisicamente al tavolo di raccolta può farlo tramite il sito Eutanasia Legale, accedendo con le proprie credenziali SPID e firmando così digitalmente.

3 Commenti su "Eutanasia legale: tavolo di raccolta firme a Sulmona"

  1. Luigi Gagliardi | 7 Settembre 2021 at 14:52 | Rispondi

    Sempre in ritardo un po come nello stile della città, le 500mila firme sono state raggiunte il 16 del mese scorso, la campagna è quasi finita, io ho firmato a L’Aquila ai primi di luglio.

    Se volete firmare con SPID, visto che molti l’hanno fatta per il cashback sugli scontrini, c’è il fantastico link https://raccoltafirme.cloud/app/ non dovete neanche scomodarvi a scendere dall’auto, si fa tutto da smartphone.

    • Curioso che una persona così attenta alle tempistiche e così puntuale nel sottolineare “lo stile tardivo della città” non si sia attivata in prima linea per attivare iniziative sul territorio. Evidentemente, criticare da dietro una tastiera risulta incommensurabilmente più comodo e meno impegnativo…

      • Luigi Gagliardi | 8 Settembre 2021 at 11:32 | Rispondi

        Non posso farlo, per motivazioni che non sto a spiegarti, quando ho saputo della campagna (poco o nulla pubblicizzata ed immagino anche il perchè) mi trovavo in patria e sono subito salito a L’Aquila nonostante la strada chiusa e la mezz’ora di strada in più e sinceramente mi ha un po seccato che nessuna delle forze politche, che ora si sbracciano per accaparrarsi qualche consenso, si sia attivata prima per permettere ai sulmonesi di firmare vicino casa.
        Ho però contribuito come ho potuto pubblicando sui social ed anche quì sullo spazio commenti fornito dal giornale.
        Quello che si nasconde dietro una tastiera sei tu, io la “faccia” ce l’ho messa 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*