Fanno legna violando le norme ambientali e di prevenzione Covid, due denunciati

Hanno violato le norme di contenimento del Coronavirus per andare a fare legna. Il fatto è accaduto a qualche giorno fa a Pescasseroli, nel bosco comunale in località Prati della Zocca.

I due, residenti del comune parte del Parco nazionale d’Abruzzo, sono stati individuati grazie ad un lavoro coordinato, svolto da una pattuglia di guardiaparco e da personale della stazione carabinieri Parco, in perlustrazione sul territorio.

I militari sono intervenuti ed hanno provveduto a sequestrare circa 8 quintali di legna e la motosega usata dai due che sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per il taglio in assenza della prevista autorizzazione all’interno del territorio del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, nonché di quella che il Comune proprietario rilascia per il taglio delle piante abbattute da agenti meteorici.

I due, inoltre, sono stati sanzionati e deferiti anche per la violazione di quanto previsto dalle disposizioni vigenti in materia di contenimento del Covid19, il loro lavoro non rientrava certo tra le necessità urgenti e indifferibili.

Commenta per primo! "Fanno legna violando le norme ambientali e di prevenzione Covid, due denunciati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*