Gli abiti da sposa del pratolano Andrea Sedici sfilano al Museo della Civiltà Romana

E’ una storia di restanza e ritorni quella dello stilista Andrea Sedici, partito con un bagaglio di sogni e speranza dalla sua Pratola Peligna per raggiungere Milano, la capitale della moda, al seguito del maestro Giorgio Armani. Andrea, quel bagaglio, lo ha riempito con abiti stupendi. I suoi, naturalmente. Ha preso sete pregiate e insegnamenti altrettanto preziosi ed è tornato nel suo Abruzzo per mettersi in gioco nella propria terra e diventando una delle firme più importanti al mondo.

I suoi abiti da sposa della collezione Florem, sono stati indossati da 50 modelle che hanno sfilato nel Museo della Civiltà Romana. Vestiti cuciti rigorosamente a mano nei propri atelier, come vuole la tradizione. “Sfilando a Roma – ha raccontato Sedici ai microfoni di Studio Aperto – ho pensato a una rivisitazione delle dee greco-romane in chiave moderna. Ecco perché la scelta di questa ambientazione e questa location”.

Modelle che raccontano l’idea di sposa tra il classico e il contemporaneo, in un ambiente suggestivo, con Andrea Sedici che, insieme al suo Abruzzo, si trova puntati i riflettori di tutto il mondo della moda.

Commenta per primo! "Gli abiti da sposa del pratolano Andrea Sedici sfilano al Museo della Civiltà Romana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*