Il Cogesa ci riprova: nuova app per comunicare con utenza e soci

La prima aveva avuto vita breve, seppure si fosse dimostrata utile: ora il Cogesa ci riprova a diventare una società di servizi a portata di touch. E’ stata infatti creata una nuova applicazione CosegApp rivolta ai cittadini e ai Comuni, con la quale sarà più facile e immediato accedere ai servizi e alle informazioni sulla raccolta dei rifiuti.

Disponibile per dispositivi Android e iOS consentirà di avere sempre a portata di mano gli EcoCalendari, le informazioni utili sulla raccolta differenziata con indirizzi e orari dei Centri di raccolta, delle EcoIsole per turisti e non residenti, di pile e farmaci, degli oli esausti e degli abiti usati.

Oltre alla parte consultiva, l’App prevede anche una sezione dedicata al coinvolgimento diretto delle persone, con la possibilità di prenotare il ritiro dei rifiuti ingombranti, richiedere informazioni, fare segnalazioni o reclami, ma anche inserire avvisi e comunicazioni da parte della Società.

L’app di Cogesa arriva contestualmente al rinnovo del sito della partecipata, anche questo, secondo la governance, destinato a migliorare le comunicazioni con l’utenza e con i soci, che potranno caricare direttamente documenti sulla piattaforma.

Un ivestimento a “costo zero”, nel senso che il sito è stato predisposto dagli uffici interni, mentre l’app è stata finanziata da un bando Anci-Conai.

“La svolta digitale rispecchia la mission di Cogesa di informatizzare il più possibile i processi, condividere le informazioni e digitalizzare procedure e documenti – commenta il presidente, Nicola Guerra – riducendo l’utilizzo della carta, nell’ottica di una società sempre più smart, green e a portata di click”.

1 Commento su "Il Cogesa ci riprova: nuova app per comunicare con utenza e soci"

  1. bene,nulla di eccezionale,tutte chiacchiere,le Leggi impongono l’informatizzazione:massima trasparenza nell’efficienza,economicita’,chiarezza nell’informazione,diritto di accesso,obblighi di pubblicita’,ecc,ecc(Foia dell’italietta) oltretutto nei tempi previsti,e,da rispettare alla virgola ,l’Autorita’ anticorruzione ha potere sansonatorio…il sito dell’ente corrisponde? E’ in regola? Rende pubblici tutti i documenti/atti di cui gli obblighi di legge? ecc…per comprendere :un clik sul sito,magiche ilusioni di chiacchiere,e basta,o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*