Il Cogesa ricompatta la maggioranza a Sulmona, il Pd: “Amministratore competente e affidabile”

Se da una parte la scelta di nominare Franco Gerardini ha creato una spaccatura tra i sindaci-soci, dall’altra ha ricompattato la maggioranza di Sulmona su un tema che, forse, andava affrontato già da tempo. Non che le posizioni siano e siano state sempre univoche nella maggioranza di Liberamente Sulmona su cosa fare nel e del Cogesa, e sullo stesso Gerardini, al principio, si era levata qualche voce, sottovoce a dire il vero, critica, per un suo presunto legame con Luciano D’Alfonso.

Due settimane, però, sono bastate per togliere un coperchio che ribolle di orrori e che hanno fatto comprendere alla maggioranza che sulla partecipata occorre intervenire subito e bene. E ancora che Gerardini, dati i suoi primi atti, è la persona giusta per farlo.

Così dopo Sbic, i 5 Stelle e la Nannarone, l’endorsement a Gerardini arriva anche dal Pd: “La scelta di affidare al dott. Franco Gerardini la guida di questa fase difficile restituisce alla società solidità, credibilità e una prospettiva possibile che consenta, in tempi brevi, di affrontare le maggiori criticità, restituendo ai soci la possibilità di immaginare un futuro per il Cogesa anche attraverso innovazione, rafforzamenti della struttura e nuovi investimenti – scrive il Pd di Sulmona -. La competenza e l’affidabilità del neo eletto amministratore è indiscussa e riconosciuta da tutti. Già consulente di ben quattro ministri dell’Ambiente, redattore di decreti specifici e con un’esperienza ultraventennale nel settore. Di questo e solo di questo dovrebbero preoccuparsi i sindaci che oggi gli chiedono di mettersi da parte. Forse costoro hanno in mente persona più qualificata? Allora ne facciano il nome. Oppure semplicemente rispondono a partigianerie imposte, come da anni accade, da pendolari della politica?”.

Una voce che sembra diffusa anche e soprattutto tra la cittadinanza e in particolare i residenti delle frazioni, verso i quali il neo amministratore, ora dimissionario, ha mostrato subito attenzione. Più di quanto ne abbiano avuta le governance fatte in casa negli ultimi sei anni.

2 Commenti su "Il Cogesa ricompatta la maggioranza a Sulmona, il Pd: “Amministratore competente e affidabile”"

  1. Non è uomo vicino all ex governatore? Ah no? Chi sta facendo fuoco e fiamme per eleggerlo? Chi ha contribuito all elezione del consiglio di amministrazione della saca pur volendo uscire dai due consorzi? Non ci saranno anche ingerenze nelle nomine per la provincia o le regionali? Svegliatevi PD o andrete a picco

  2. Appena ha visto la compattezza della maggioranza si è dimesso 😂
    Si scherza ma la singolare tempistica dei fatti da molti spunti di riflessione su una azione del sindaco e di altri sindaci che ogni giorno assume di più i contorni di una Caporetto, e il nuovo amministratore secondo me capita la situazione e preso atto dell’incapacità di chi lo ha nominato non vede l’ora di andarsene.
    E non contesto ne la capacità ne la correttezza ne l’onestà di Gerardini che però rimane vittima dell’incapacità politica e di una azione non proprio corretta dei sindaci proponenti. Questa la mia opinione da cittadino. Si sarebbe potuti arrivare allo stesso risultato senza quell’atto di forza e di arroganza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*