Il Pd a Zavarella: “Giardiniere orgoglioso, ma meglio quadro”

Il circolo del Pd di Sulmona continua a punzecchiare l’assessore giardiniere Zavarella, dopo la risposta del diretto interessato che si è definito orgoglioso di esserlo. Secondo i Dem i volontari veri non hanno secondi fini (tipo creare una lista elettorale unitamente alle ditte anch’esse volontarie si intende), e non vantano un passato di portaborse al seguito del “politico” artefice di ogni fatto e misfatto, compresa la sua nomina ad assessore (prima ancora a presidente del Consorzio di Bonifica oggi guarda caso commissariato), e quella dell’avvocato Di Loreto alla Saca.

Il Partito Democratico si concentra in particolare su queste due nomine perché potrebbero essere foriere di guai seri per tutto il territorio privando la società partecipata dell’unica commessa grazie alla quale esiste e lavora. “Oggi – scrive il Pd – dopo le novità relative proprio alla Saca, e cioè la possibilità che perda l’affidamento del servizio dell’acqua, con le immaginabili conseguenze circa l’indotto economico sul territorio e dipendenti, scopriamo che l’assessore orgoglioso giardiniere, ben lungi dall’essere improvvisamente spinto da francescana ispirazione, è colui che intenta una causa per differenze economiche e mansioni superiori all’Ente per cui lavora. E che guarda caso le sue pretese di essere nominato quadro trovano, da parte dell’avv. Di Loreto, suo collega in quanto a sua volta già portaborse del ‘politico’ di cui sopra nonché anche collega dello stesso studio di quest’ultimo, accoglimento”.

Il resto secondo il Pd è spiegato nell’articolo di questa testata in cui si evidenzia che l’ERSI, ente che controlla per legge una società costituita con capitale pubblico, poiché è stata citata per un contenzioso intentato da Saca a difesa delle pretese dell’assessore orgoglioso giardiniere meglio quadro, potrebbe toglierle l’affidamento, chiudendo così i battenti alla società, ai suoi dipendenti e a tutto il territorio.

“Vede assessore orgoglioso giardiniere ma meglio quadro – conclude il Pd -oggi avrà un bel da fare a rispondere a questa notizia e ad istruire i suoi ‘volontari’ per come reagire attraverso i social. Noi ci limiteremo a seguire e ad osservare, sebbene con viva preoccupazione, convinti come siamo che tutto il territorio, senza alcuna distinzione neppure di parte politica, è stufo di una gestione della cosa pubblica che volta a contemplare esclusivamente gli interessi degli amici e degli amici degli amici, danneggiando senza ritegno tutta la comunità peligna”.

S.M.

2 Commenti su "Il Pd a Zavarella: “Giardiniere orgoglioso, ma meglio quadro”"

  1. I Gerosolimiani sono come i Renziani! Speriamo che alla prossima tornata elettorale spariscano ! Mi dispiace solo per quei giovani che pur di trovare lavoro si candidano nelle fila di questi pagliacci! Già alcuni di loro vanno chiedendo voti …..che Pena

  2. francescovalentini1935 | 21 Ottobre 2020 at 21:49 | Rispondi

    Sulmona ha realizzato un’area camper a singhiozzo negli anni: non penso che possa fare onore alla sua denominazione. Il camperista si chiedera’ perche’ deve pagare quando la Citta’ offre ospitalita’ gratuita a camper e roulotte in ogni strada:via Aldo Moro,Porta Romana,piazza Capograssi :se queste aberrazioni le nota il cittadino comevposdono sfuggire agli “addetti ai lavori ” che,in mancanza dell’attestazione dell’avvenuto pagamento su qualsiasi automezzo,danno multe? Un giro in auto per la Citta’ se non altro per premiare i cittadini ligi al dovere : o per passare per fresconi? E’ notorio che i parcheggi sono pochi in rapporto al parco automobilistico:e perche’ si tollerano camper parcheggiati in eterno,vedi piazzale Tribunale?Quanti interventi sull’argomento e quanti silenzi alla faccia della democrazia! E questi signori parcheggiatori in eterno perche’ non espongono l’attestato dell’avvenuto versamento,se io sono obbligato a farlo anche per mezz’ora? Ai posteri ….come sentenziava qualcuno ma e’ anche ora di cavarcela con le battute:a chi di dovere il compito di ristabilire la legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*