Il virus accelera: 110 casi e nuovi provvedimenti per le scuole

Era nell’aria da giorni il ritorno massiccio dei contagi a tre cifre. Qualche campanello d’allarme, l’ultimo il bollettino abbastanza ricco di lunedì, era già stato percepito. Oggi i 110 contagi messi a referto sono solo la conferma che il Covid è più vivo che mai. C’è chi a livello nazionale già parla di una quinta ondata, seppur breve. Segno che il virus non ha intenzione di alzare bandiera bianca al momento.

Sulmona risulta ancora il centro più complesso da gestire con 33 nuovi casi, seguito da Castel di Sangro con 17 contagi. C’è poi Pratola Peligna a dover far fronte a 13 nuove positività. Nella morsa del virus sul territorio peligno compaiono anche Raiano (9 casi) e Introdacqua (8 casi). Segue Scanno con 5 nuovi positivi e un provvedimento preso per una sezione della scuola secondaria di I grado del paese lacustre. Contagi anche a Goriano Sicoli (4), Cansano (3) e Alfedena (3). Nella cornice che completa il quadro dei nuovi positivi ci sono Anversa degli Abruzzi (2 contagi), Prezza (2 contagi), Roccacasale (2 contagi) e Scontrone (2 contagi). Chiudono con un caso a testa Bugnara, Molina Aterno, Pescocostanzo, Pacentro, Pettorano sul Gizio, Roccaraso e Villetta Barrea.

Intanto da venerdì prossimo, 18 marzo 2022, ci sarà lo stop al servizio dedicato per i cittadini che risultano positivi al Covid-19, che potranno continuare la raccolta differenziata seguendo le indicazioni riportate nel manifesto informativo dell’Istituto Superiore di Sanità. Per tutte le frazioni occorrerà l’utilizzo di almeno due sacchetti, l’uno dentro l’altro. I fazzoletti di carta, i rotoli di carta asciugamano, le mascherine e qualsiasi altro materiale che possa essere stato contaminato, dovrà essere inserita in una busta separata da buttare nel contenitore dell’immondizia non riciclabile.

Commenta per primo! "Il virus accelera: 110 casi e nuovi provvedimenti per le scuole"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*