“In bici contro il dolore”, sui pedali nel ricordo di Fernando Ranalli

La pedalata ciclo-turistica di solidarietà ideata e promossa dal dottor Gianvincenzo D’Andrea, presidente dell’Associazione Amici della Fondazione ISAL, con la collaborazione determinante del compianto Fernando Ranalli, presidente Fci L’Aquila, scomparso il 29 luglio del 2021, si svolgerà nuovamente sabato 10 settembre ed avrà come testimonial e starter il noto corridore ed ex C.T. della Nazionale Italiana Davide Cassani.

L’evento sarà dedicato proprio alla memoria di Fernando Ranalli. La manifestazione, che ha lo scopo di raccogliere fondi destinati alla ricerca sul dolore, giunta alla quarta edizione, potrà svolgersi nuovamente richiamando centinaia di ciclisti che come un serpente variopinto, pedaleranno sulle strade del Parco della Maiella nello storico percorso Sulmona-Cansano-Pescocostanzo-Campo di Giove-Sulmona. La partenza e l’arrivo sono previsti nel piazzale antistante l’Hotel Santacroce Meeting, mentre nei comuni attraversati saranno allestiti i punti di ristoro dove i partecipanti potranno gustare prodotti locali di eccellenza. A conclusione del percorso, nei gazebo dell’area piscine dell’Hotel Santacroce Meeting, è previsto il pranzo gourmet preparato con la consueta maestria dagli chef dell’Hotel e sempre molto apprezzato.

Il 10 settembre sarà dunque ancora una volta una giornata di festa per tutti coloro che iscrivendosi, direttamente alla partenza, testimonieranno il loro sostegno alla Associazione Amici della Fondazione ISAL e godranno delle bellezze paesaggistiche ed eno-gastronomiche del centro Abruzzo. L’intero ricavato della manifestazione che ha lo scopo di sensibilizzare la popolazione al problema del dolore cronico ed ai vantaggi della terapia del dolore è destinato quest’anno a finanziare le attività del Centro Tecno Algos.

Si tratta di un centro che ha mosso i primi passi nella Casa di Cura “San Raffaele” di Sulmona, dove sono già partiti alcuni progetti di sperimentazione di nuove possibilità di cura per alleviare il dolore cronico che affligge le persone che hanno riportato lesioni del midollo spinale. Anche quest’anno ai primi 350 ciclisti iscritti verrà consegnata la maglia con la scritta “Io sono contro il dolore” da indossare dalla partenza e per il tratto di attraversamento della città di Sulmona.

La manifestazione è aperta a tutti i tipi di bicicletta comprese le e-bike. Le altre novità saranno i riconoscimenti che l’organizzazione tributerà ai gruppi più numerosi, a quelli femminili, come pure ai gruppi più numerosi provenienti da fuori regione. La quota di iscrizione resta quella del 2019, ovvero 20 euro più altri 5 di eventuale assicurazione. L’intento di tale sforzo è quello di aumentare la community ma per chi vorrà ci sarà la possibilità di donare di più attraverso il sito della fondazione Isal o attraverso l’acquisto della divisa tecnica 2022.

Sono stati rinnovati tutti i patrocini delle passate edizioni e le collaborazioni con gli sponsor di sempre che, oltre a supportare la manifestazione, ad offrire pernotti a prezzi agevolati, contribuiranno coi loro prodotti a rendere unico anche il pacco gara di In Bici Contro il Dolore.

Commenta per primo! "“In bici contro il dolore”, sui pedali nel ricordo di Fernando Ranalli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*