In comune nessuno firma la proroga: sospeso il servizio di pulizie

Domani le lavoratrici della cooperativa Puritas, che si occupano delle pulizie degli immobili comunali, resteranno a casa. Oggi infatti scadeva il contratto d’appalto e dal comune non è arrivata nessuna proroga. “Chi doveva firmare – dichiara il sindacalista della Cgil Luigi Antonetti – era assente, determinando di fatto la sospensione di un servizio basilare per la città”. A pagare le conseguenze di questo comportamento però sono le lavoratrici e i cittadini e le cittadine che non potranno usufruire del servizio.

“Fino a quando la cooperativa non riceverà una pec con la proroga firmata dal dirigente del settore – continua Antonetti -, il servizio non sarà in alcun modo ripristinato. È una situazione inaudita questa, una mancanza di professionalità e responsabilità, si continua a giocare allo scarica barile. Non c’è giustificazione a quanto accaduto, sospendere un servizio pubblico come questo è una mancanza di rispetto inaudita che trasgredisce i valori più basilari, tutto fatto a spese dei lavoratori e dei cittadini”.

Savino Monterisi

2 Commenti su "In comune nessuno firma la proroga: sospeso il servizio di pulizie"

  1. Non e’ Stata prorogata perché quei lavoratori servono alle prossime elezioni con il ricatto del lavoro a chiedere il voto a Gerosolimo e company.

  2. Perché non viene riportato il numero di settore con relativo nominativo del dirigente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*