Inaugurato e mai aperto: il bluff del pre-triage

La seconda passerella in Centro Abruzzo è prevista per oggi, quando sarà l’ospedale di Castel di Sangro ad inaugurare il pre-triage. Una struttura filtro che doveva essere realizzata già cinque anni fa, come in tutti gli ospedali dotati di Pronto soccorso, ma di cui la Asl si è ricordata solo a pandemia inoltrata. E chissà se oggi nel capoluogo sangrino, saranno presenti tutti i tagliatori di nastro ufficiali, come quelli che il 26 marzo scorso hanno colorato la passerella di Sulmona.

Assessori e consiglieri regionali, sindaca e assessori comunali, direttori e facenti funzione del servizio sanitario.

Nella speranza, soprattutto, che almeno in questo caso non sia un taglio nastro di facciata come è stato a Sulmona, perché ad oltre dieci giorni dai flash e dai sorrisi stampati, la struttura peligna, costata 200mila euro, non funziona.

Tant’è che anche ieri i due ricoveri Covid fatti all’Annunziata (uno tramite 118, l’altro tramite Usca) nell’ex distretto di base, trasformato in pre-triage, non si sono neanche affacciati: dirottati nell’ex pronto soccorso di viale Mazzini, insomma, quello che c’è sempre stato, privo di bagni, spazi e percorsi sporco pulito.

La grande opera a servizio della sanità e dell’ospedale è infatti inutilizzabile: mancano le bocchette per l’erogazione dei gas (ossigeno) al muro, le stanze sono piccole per ospitare i letti, l’acqua non arriva dappertutto e persino la luce non risulta collegata in tutti gli spazi.

Una presa per i fondelli, insomma, per usare un eufemismo, altro che “un servizio indispensabile per un ospedale che riveste una valenza strategica per tutto il comprensorio della Valle Peligna” come orgoglioso annunciava poco più di dieci giorni fa il direttore generale della Asl, Roberto Testa.

4 Commenti su "Inaugurato e mai aperto: il bluff del pre-triage"

  1. Sandro De Panfilis | 7 Aprile 2021 at 09:26 | Rispondi

    Terra di colonizzati e servi di volta in volta dell’alto papavero di turno, con i nostri amministratori a stendere tappeti rossi……

  2. Anche..ma una bella denuncia alla Procura di L’Aquila? Nonché un esposto ai NAS? 5stelle..PD..dove siete?

  3. Continuate a fare propaganda per questi cialtroni e la loro psycopandemia

  4. Il mondo di Facebook…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*