Incappucciati smurano la cambia soldi dalla lavanderia automatica

Hanno aspettato che uscisse l’ultimo cliente ieri sera poco dopo le 22:00, pochi minuti di tempo prima che la saracinesca si chiudesse automaticamente come ogni sera. Cappucci in testa, consapevoli di essere ripresi dalle telecamere, hanno quindi agito in fretta: prima il sopralluogo di uno, poi, in due, uno strattone deciso alla macchinetta cambia soldi appiccata al muro. Un bottino tutto sommato magro quello sottratto ieri alla lavanderia automatica Express wash di via circonvallazione occidentale a Sulmona: una settantina di euro, più o meno, che valgono molto meno del costo della macchinetta stessa e dei danni apportati al muro dove era attaccata e dove i proprietari non hanno potuto far altro che affiggere oggi un cartello con su scritto “rotto per furto”.


Sull’identità degli scassinatori sta ora lavorando la polizia di Sulmona che ovviamente sta visionando con attenzione le immagini delle telecamere per verificare se ci sia qualche dettaglio che possa tradire l’identità dei malviventi.
La testimonianza dell’ultimo cliente parla di due persone notate nel distributore di benzina di fronte che fumavano una sigaretta, ma è da verificare se possano aver a che fare con il furto o meno.
Al di là dei danni e del bottino, però, c’è l’inquietante disinvoltura con cui il colpo sia stato portato a termine in un orario relativamente tardo e in una zona molto centrale della città.

Commenta per primo! "Incappucciati smurano la cambia soldi dalla lavanderia automatica"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*