Intubamenti abusivi, calvario infinito per gli agricoltori

Una vera e propria storia senza lieto fine quella che stanno vivendo gli agricoltori di via Montesanto di Sulmona, arrivati ormai a 15 giorni senza acqua per poter innaffiare le proprie coltivazioni. a causa dell’intubamento abusivo dei canali. Ci troviamo ancora nel pressi delle palazzine Rubeo, di recente fabbricazione appena accanto all’ospedale SS. Annunziata. Il Consorzio di bonifica “Aterno Sagittario” aveva già diffidato con una lettera, lo scorso 24 giugno, la ditta costruttrice delle palazzine ad intervenite per poter ripristinare il regolare utilizzo dell’acqua per gli impianti d’irrigazione dei campi. La stessa ditta, lo scorso 30 giugno, aveva preso l’impegno con il Consorzio di intervenire nella giornata di ieri, venerdì 2 luglio. I lavori, però, non sono partiti. Anzi, non si è proprio presentato nessuno nella zona, lasciando, ancora, gli agricoltori e le coltivazioni a secco. Considerando improbabile un intervento nel fine settimana, il problema si protrarrà ancora per almeno 48 ore, nella più rosea delle ipotesi. Intanto i coltivatori del luogo cercano di salvare il salvabile con mezzi di fortuna, cercando di impedire ai frutti di tante fatiche di seccarsi.

1 Commento su "Intubamenti abusivi, calvario infinito per gli agricoltori"

  1. Ma il consorzio non avrebbe dovuto già controllare illo tenore durante le fasi di costruzione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*