Iti, lavori affidati. Di corsa verso la Befana

Si fa più concreta la prospettiva per gli studenti dell’istituto tecnico industriale di Pratola Peligna di poter ritrovare sotto la calza della Befana di nuovo due laboratori, ovvero i due piani dell’edificio della scuola ancora interdetti.

La Provincia, infatti, ha provveduto alla procedura d’urgenza per l’affidamento dei lavori alla ditta Salvatore e Di Meo, riducendo così i tempi di apertura del cantiere che, al contrario, rischiavano di protrarsi fino a primavera o quasi.

Mercoledì, fa sapere la ditta, arriverà l’acciaio che servirà per rinforzare le scale di emergenza e superare le criticità statiche nel corpo centrale dell’edificio: lavoro che, se tutto dovesse andare come deve, dovrebbe essere chiuso in pochi giorni, permettendo agli studenti di rientrare, forse già dopo le vacanze di Natale, in una scuola, se non più sicura, almeno più spaziosa.

Sì, perché il problema della sicurezza del Leonardo Da Vinci resta: superata la criticità statica (anche se solo nel corpo centrale) con questi interventi, si dovrà procedere prima o poi, anche all’adeguamento sismico, visto che l’indice di vulnerabilità della scuola è dieci volte inferiore a quello richiesto.

I lavori natalizi, che costeranno poco meno di 100mila euro al netto di Iva e della progettazione, non risolveranno completamente in realtà neanche il problema della didattica oltre che quello della sicurezza. Perché la riapertura del corpo centrale permetterà di riavviare due dei tre laboratori, mentre quello di meccanica (impossibile da trasferire) resterà inaccessibile agli studenti, così come la palestra: per gli altri corpi dell’edificio, infatti, non basterà qualche trave d’acciaio.

1 Commento su "Iti, lavori affidati. Di corsa verso la Befana"

  1. Dove si trova la determina? Nell albo pretorio sezione determinazioni dirigenziali non si trova nulla. In amministrazione trasparente sezione bandi di gara e contratti nulla. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*