La Fp Cgil chiede tamponi per tutti gli operatori sanitari

Il segretario generale FP CGIL Antony Pasqualone e il segretario generale CGIL della Provincia dell’Aquila Provincia dell’Aquila Francesco Marelli hanno sottoscritto una lettera alla Regione, Asl e al commissario straordinario per l’emergenza ” l’estensione del prelievo tamponi in via preventiva e cautelativa, a tutti gli operatori, ancorché asintomatici, delle strutture Sanitarie Pubbliche e Private (ASL, Asp, Rsa, inclusi i dipendenti delle cooperative sociali ed i lavoratori in somministrazione) che, a causa della tipologia di lavoro svolto, sono particolarmente esposti al rischio di contagio dal COVID – 19″.

” Non ci si può in nessun modo permettere, infatti, che le lavoratrici ed i lavoratori che curano le persone (medici, infermieri, OSS, tecnici di radiologia e di laboratorio, fisioterapisti, e tutti gli operatori in servizio che possono venire a contatto con utenza potenzialmente positiva al COVID-19) si ammalino in uno stato emergenziale come quello che si sta attraversando, mettendo a rischio la propria salute e quella dei propri familiari” dichiarano.

Alle istituzione la Cgil chiede, inoltre, di verificare l’attuazione delle normative “in tema di lavoro agile in quanto risulta alle scriventi che ci sono ancora numerose Amministrazioni che non hanno adempiuto alle prescrizioni impartite, con la conseguenza che numerosi lavoratori sono a tutt’oggi costretti a recarsi fisicamente nei luoghi di lavoro con l’evidente rischio di contagio, riproduzione di assembramenti e diffusione del virus”.



Commenta per primo! "La Fp Cgil chiede tamponi per tutti gli operatori sanitari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*