La gara per la gara, Capaldo chiede le ragioni alla “Giunta sgangherata”

Che ci si rivolga ad un avvocato esterno per preparare dei bandi non va giù neanche a Domenico

Capaldo di Sinistra Italiana. “Non si comprendono appieno le ragioni per cui si sperperano quasi 8 mila euro di denaro pubblico per un servizio che dovrebbe essere svolto dalla struttura legale interna del Comune o dall’ufficio Gare e Contratti- scrive in una nota Capaldo-, se non dalla stessa Segretaria Comunale che, per ruolo e funzioni che ricopre, pure dovrebbe avere le competenze tecniche e giuridiche per adempiere nel migliore dei modi alle formalità del caso”.

Una scelta incomprensibile insomma e da approfondire “non si comprende infatti pur dando per buone le intenzioni di questa Giunta Sgangherata come si possa far ricorso all’opera di un professionista fiorentino ( sicuramente bravissimo), quando in Città operano più di 200 Avvocati Professionisti di altrettanto e sicura bravura”.

E l’attacco di Capaldo non risparmia quella stessa maggioranza che chiede una “normalizzazione” in questo clima in cui, secondo l’esponente di Si, si vuole “mettere il silenziatore a chi si occupa di politica, o vuole farlo, pur non scaldando la sedia di Palazzo San Francesco”. Tra “tagli di nastro ed inaugurazioni che rappresentano la sola attività visibile in Città, oltre alla soddisfazione di interessi ed appetiti politici esclusivamente di parte- aggiunge Capaldo che torna sulla questione affidamento esterno-.  Ci piacerebbe sapere in ogni caso quale sia stato il motivo vero di procedura e scelta del Professionista in questione, aldilà degli atti formali che pure crediamo siano stati adottati per un minimo di pudore”.

S. P.

Commenta per primo! "La gara per la gara, Capaldo chiede le ragioni alla “Giunta sgangherata”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*