La Salvati per la valorizzazione dei pascoli

Una Roberta Salvati dall’illuminato sorriso e in un contesto in cui è difficile associarla parla di valorizzazione della biodiversità e dei pascoli. Non solo. Anche di mantenimento dell’ecosistema montano. Quando in politica, insomma, tutto può succedere. Sta di fatto che la candidata a sostegno di Marsilio propone così uno dei punto del programma elettorale di centrodestra che prevede, appunto, sostegno al sistema naturalistico, ai pascoli e alla montagna.

La Salvati annuncia il suo impegno in questo senso, ossia nella valorizzazione e tutela delle attività degli allevamenti anche in montagna. “Negli anni, gli allevatori hanno subito una normativa sempre più restrittiva- si legge nella sua nota- sia per quanto riguarda la regolamentazione del pascolo in montagna sia per la produzione derivante soprattutto dal latte. Il nostro impegno sarà rivolto anche e soprattutto a chi lavora nella zootecnia mantenendo in vita un settore che rappresenta una punta di diamante del nostro Abruzzo, senza dimenticare il settore della pesca in cui si registrano problemi da risolvere per sostenere i tanti lavoratori che vi operano”.

3 Commenti su "La Salvati per la valorizzazione dei pascoli"

  1. Se vabbè. Le avete chiesto cosa si intende per mantenimento dell’ecosistema montano?
    Così giusto per capire il livello degli antani che volano.

  2. Mi scusi, dei tre telefoni, qual è come se fosse tarapia tapioco che avverto la supercazzola? No, non mi ha capito, volevo dire dei tre telefoni qual è quello col prefisso?

  3. bene,un buona pecora, occorre sicuramento un doppio scappellamento a destra…comunque sempre bitumata,altro che latte,capre,montoni,aglio,pescioni viscidi…da ribrezzo,o no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*