L’Abruzzo sul plateau. Aumentano i numeri si abbassa la percentuale

Aumentano i tamponi e aumentano i casi positivi, 106 oggi in più, rispetto al dato di ieri che ne aveva fatti registrare 83. Il dato è comunque in termini percentuali leggermente migliore di quello di ieri, passando dal 10% al 9,6% dei positivi sui test eseguiti.
Un miglioramento che è però ancora troppo esiguo per pensare che la curva si sia invertita ed è la conferma che l’Abruzzo continua ad essere su quello che viene definito il plateau dei contagi, una linea più o meno orizzontale che deve far tenere alta la guardia.
Con i 1.101 tamponi processati l’Abruzzo si avvicina ai 20mila controlli (19.441) dei quali 12.858 sono risultati negativi.
I decessi oggi sono 8: ad Atri (un 80enne), Giulianova (78enne), Teramo (65enne), Spoltore (85enne), Montesilvano (96enne), Chieti (66enne), Roccaspinalveti (88enne) e Manoppello (70enne), per un totale dall’inizio dell’epidemia che si attesta sui 206 morti. Aumentano anche i guariti che ad oggi sono 190.
Dei 106 casi nuovi di oggi 5 fanno riferimento alla Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila, 48 a quella di Lanciano-Vasto-Chieti, 33 a quella di Pescara e 20 a quella di Teramo.
I ricoverati in tutto sono 369 di cui 54 in terapia intensiva, mentre 1.355 sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva.

Commenta per primo! "L’Abruzzo sul plateau. Aumentano i numeri si abbassa la percentuale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*