L’ultimo viaggio. Domani camera ardente e venerdì i funerali per Igor Giampietro

Si svolgeranno venerdì alle ore 15 presso la cattedrale di San Panfilo i funerali di Igor Giampietro, l’imprenditore di 52 anni (a dicembre) morto ieri all’ospedale Spallanzani di Roma a causa dell’infezione da Covid che lo aveva colpito poco più di una settimana fa. Un decesso che ha suscitato profondo dolore nella comunità peligna, perché Giampietro era molto conosciuto e amato e per la sua giovane età. Non una persona fragile, ma un uomo in salute, con solo qualche problema di ipertensione, che è stato travolto dalla virulenza di un virus che non gli ha lasciato scampo.

Igor Giampietro era stato ricoverato a Sulmona sei giorni fa dopo che la saturazione di ossigeno nel suo sangue era scesa: sembrava nulla di preoccupante, ma le sue condizioni sono precipitate nel giro di poche ore, costringendolo prima al ricovero in terapia intensiva a Sulmona e poi, per volere della famiglia, allo Spallanzani di Roma. Nella struttura romana, però, di fatto, il paziente non si è mai stabilizzato e questo non ha permesso neanche di tentare interventi in extremis, come l’applicazione di un polmone artificiale.

Prima del funerale, al quale come da norme anti Covid potranno assistere massimo 90 persone, sarà allestita una camera ardente domani presso la Casa funeraria Caliendo-Salutari dalle ore 14 alle ore 19.

Giampietro lascia la moglie e due figli giovani, della stessa età, la sorte ha voluto, che aveva lui quando morì suo padre Rinaldo “quello dei viaggi”.

Commenta per primo! "L’ultimo viaggio. Domani camera ardente e venerdì i funerali per Igor Giampietro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*