M5S, “La banca del plasma è rimasto uno slogan di Verì”

Per i Cinquestelle sulmonesi donare sangue è un gesto nobile, sempre in ogni momento, specialmente oggi con l’emergenza Covid dove oltre a sangue serve anche plasma iperimmune per accelerare i tempi di guarigione. “Ci sentiamo allora sollecitati ad accogliere l’invito della consigliera in quota Lega ed ex presidente del PD di Sulmona Roberta Salvati e allo stesso tempo vogliamo ricordarle che , qualora non se ne fosse accorta, l’ospedale di Sulmona non è in condizioni di poter svolgere appieno le sue funzioni – scrivono i grillini -. Con la terapia intensiva improvvisata Covid, a causa della mancanza di programmazione fondamentale per affrontare questa prevista seconda ondata da parte di Regione Abruzzo, attualmente nell’ospedale di Sulmona non si può operare, ma anche per il plasma iperimmune ci sono diversi problemi”.

La banca del plasma iperimmune annunciata mesi fa dal suo Assessore Veri è rimasta esclusivamente uno slogan sulla carta ma concretamente non c’è nulla, tanto è vero che le sacche infuse oggi in Abruzzo si contano sulla punta delle dita e l’interpellanza depositata dal Consigliere Regionale Taglieri per avere informazioni sullo stato dei lavori della banca del plasma abruzzese non è mai stata discussa. Soltanto ieri è arrivato il protocollo alle unità trasfusionali per eseguire le operazioni di prelievo e si stanno ancora aspettando i nuovi kit per procedere alla donazione di plasma; anche in questo caso senza una programmazione Regionale per la raccolta e lo stoccaggio e un lavoro specifico per selezionare donatori con un tasso anticorpale alto, secondo i grillini sulmonesi, si rischia solo di perdere tempo e denaro.

Concludono i grillini: “Suggeriamo piuttosto alla consigliera di sollecitare il suo governatore Marsilio, a mantenere le promesse fatte lunedì e a recuperare quello che non ha fatto fino ad ora. Il personale sanitario è ormai allo stremo il pronto soccorso con un solo medico rimasto in servizio che deve occuparsi anche dei 7 degenti nell’area grigia e 11 nella zona pretriage è un attentato alla salute di chi lavora e dei pazienti. L’ospedale di Sulmona è un punto di riferimento per un vasto territorio e per tanti cittadini che devono essere considerati di serie b, ha un urgente bisogno di personale medico infermieristico e oss, ora, di una terapia intensiva pulita e di una area covid raggiungibile con un percorso differenziato con i posti letto promessi e con personale specializzato dedito a quest’area”.

3 Commenti su "M5S, “La banca del plasma è rimasto uno slogan di Verì”"

  1. I 5 sola anziché pensare a monopattini e banchi a rotelle tutta l’estate potevano incrementare le terapie intensive

  2. Perché i 5s e pd che sono al governo non parlano mai di plasma iperimmune ????
    Amici delle lobby ???

  3. La coerenza dei 5sssss
    Pur di mantenere la poltrona prima con la Lega e poi col PD
    Mai col partito di Bibbiano !!!!
    Andate a casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*