“Magari”, si torna a teatro

La storia di due strani personaggi sospesi in un luogo senza tempo, con un baule al centro della scena da cui prendono vita personaggi e situazioni paradossali. La stagione teatrale di Meta continua con un altro appuntamento dedicato ai bambini, ma con uno spettacolo che è per tutti: “Magari”.

Spettacolo per clarinetto, baule e dizionario, la commedia per ragazzi di e con Emanuela Belmonte e Alessandra Lanciotti, diretta da Emanuele Avallone, andrà in scena domenica prossima (ore 17) al Piccolo teatro di via Quatrario.

Uno spettacolo poetico e buffo che parla con delicatezza della paura di ognuno di noi di rimanere da solo e della difficoltà di comunicare con gli altri. Tra strane ossessioni e qualche difficoltà, si dipana una storia fatta di piccole vicende: momenti intimi e delicati si alternano a grandi entusiasmi e scoperte inaspettate. Attraverso il teatro fisico, il clown teatrale, l’acrobatica aerea e la musica dal vivo, le due attrici chiamano lo spettatore ad essere partecipe dell’intimità di un dialogo tanto strampalato e surreale, quanto intenso, ma nel quale, in fondo, ognuno di noi può riconoscersi.

“Magari” ha ricevuto la menzione speciale nel bando del teatro Julio Cortazar per il festival Totem- Gravità Zero nel 2016.

I biglietti sono disponibili in vendita presso l’Ufficio Servizi Turistici di Sulmona – Palazzo della SS. Annunziata in Corso Ovidio e sulla piattaforma online Oooh.events. Il costo è fissato a 8 euro (Posto Unico).

Commenta per primo! "“Magari”, si torna a teatro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*