Memorie in soffitta: Sulmonacinema a caccia di filmini d’epoca

Finora il filmino più vecchio è quello, datato 1965, della visita di Papa Paolo VI negli Stati Uniti, ma quelli di Sulmonacinema sono solo all’inizio di un progetto che mira a recuperare la memoria collettiva per immagini: filmini di comunioni, battesimi, cresime, eventi pubblici e gite. Uno spaccato del quotidiano impresso sulle pellicole 8 mm o Super 8, o ancora in Vhs o mini dv. Archeologia cinematografica che più che l’arte sono testimonianza del vissuto, di come eravamo. Nelle soffitte e nelle cantine, impolverati in qualche scatolone chiuso da decenni, non c’è famiglia che non abbia un piccolo patrimonio di questa memoria. 

L’associazione culturale sulmonese ha così deciso di lanciare la sua caccia e, dopo aver acquistato un particolare scanner, promette non solo di salvare quel patrimonio, che spesso per mancanza di strumenti non è più visionabile, ma di realizzare una specie di memoria collettiva che possa servire come archivio a fini di ricerca o produzione.

“Di esempi ce ne sono sparsi in tutta Italia e non solo – spiega il presidente Marco Maiorano – vogliamo recuperare queste immagini e farne tesoro, offrendo allo stesso tempo un servizio agli utenti e una banca immagini di grande utilità. Garantiamo in questa operazione la massima sicurezza: lo scanner lavora con luce fredda e quindi non c’è pericolo di bruciare le pellicole o rovinarle, semplicemente le digitalizziamo per immagazzinarle e poterle restituire all’uso”.

Nessuna correzione tecnica sulle immagini acquisite, “il bello è anche l’imperfezione – continua Maiorano -. E’ un modo per ricostruire la memoria pubblica di una comunità tramite la coralità degli apporti privati e la costituzione di un archivio di piccole storie che insieme restituiscono una fotografia più ampia dei tempi andati”. Per informazioni si può scrivere all’indirizzo sulmonacinema@gmail.com

Commenta per primo! "Memorie in soffitta: Sulmonacinema a caccia di filmini d’epoca"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*