“Mi riscatto per Sulmona”, detenuti a lavoro in città

“Mi riscatto per Sulmona”. È il progetto da attuare a Sulmona grazie ad una convenzione sottoscritta tra Comune e casa di reclusione che vedrà impegnati in detenuti in diverse attività.

Si tratta di interventi di politica attiva del lavoro a favore di lavoratori e persone appartenenti a categorie in condizioni di svantaggio e che hanno difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro impiegandoli in attività di pubblica utilità per interventi di natura straordinaria.

Per fare questo il Comune di Sulmona potrà avvalersi del contributo lavorativo volontario e gratuito dei detenuti del carcere di Sulmona in particolare per l’assistenza alle persone in difficoltà (anziani, invalidi, diversamente abili); la manutenzione ordinaria e la pulizia delle strade e delle piazze pubbliche, anche a seguito o in occasione dell’organizzazione di manifestazioni culturali, sportive, di intrattenimento o caritative; la manutenzione ordinaria e alla pulizia di siti di attrazione turistica e di luoghi o edifici appartenenti al patrimonio artistico e culturale della città; la manutenzione ordinaria e pulizia di parchi pubblici; la manutenzione e la pulizia del letto di torrenti e di fiumi; attività di protezione civile correlate alla gestione di emergenze per calamità o eventi naturali improvvisi.

2 Commenti su "“Mi riscatto per Sulmona”, detenuti a lavoro in città"

  1. E tutti quei signori che percepiscono il reddito di cittadinanza dove sono?

  2. luciano mininni | 7 Agosto 2020 at 9:12 am | Rispondi

    Risate a crepapelle!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*