Nessun intervento per Palazzo Portoghesi, Scoccia: “Da Liris solo vane promesse”

Cinque anni con i lucchetti ai cancelli che non vedono modo do potersi riaprire. Palazzo Portoghesi resta chiuso a tutta la cittadinanza, con i libri di testo dell’Apc traslocati da un lustro nella sede dell’Inps di via Sardi. Quella che doveva essere una sistemazione momentanea è diventata fissa dimora, nonostante i proclami della politica che prometteva un ritorno a casa del Centro Servizi Culturali in tempi celeri.

Su tutti l’assessore Guido Liris, che nel 2019 rassicurò la comunità, dicendo che presto tutti sarebbero tornati a Palazzo Portoghesi per leggere i libri e studiare in pace. Ad oggi, invece, tutto resta immobile come denuncia la stessa consigliera regionale Marianna Scoccia

“L’intervento di messa in sicurezza – commenta la Scoccia – dovrebbe essere finanziato in parte dall’alienazione del centro di formazione professionale regionale di viale Mazzini che tuttavia coprirebbe solo un terzo del costo stimato in circa 1.500.000,00€ e che appare pura utopia visto che ad oggi non sembra vi siano soggetti interessati all’acquisto dell’immobile. Nulla è dato sapere sul restante milione necessario a restituire a Sulmona la sede dell’Apc. All’Assessore Liris e al suo partito di riferimento, Fratelli d’Italia, unicamente impegnati in promesse elettorali, che puntualmente si scontrano con la realtà, chiedo, a nome del comprensorio, che venga in Valle Peligna non solo per raccogliere adesioni al suo partito, ma soprattutto per assumere il serio impegno di reperire fondi per restituire alla biblioteca Capograssi una sede adeguata, al fine di continuare a svolgere la meritoria azione di promozione culturale”.

“La soluzione – prosegue la Scoccia – potrebbe essere quella di destinare ogni anno, all’interno della Legge di Bilancio Regionale, fondi riservati alla ristrutturazione di Palazzo Portoghesi in modo tale che nel giro di qualche anno si possa tornare nella sede di Piazza Venezuela. Chiederò al sindaco Gianfranco Di Piero di convocare un incontro con l’assessore Liris per affrontare in maniera definitiva l’annoso problema. Il mio impegno sarà quello di continuare a portare all’attenzione del Governo Regionale tutte le criticità e i bisogni del nostro territorio cosicché i nostri cittadini non continuino ad essere considerati cittadini di serie b”.

1 Commento su "Nessun intervento per Palazzo Portoghesi, Scoccia: “Da Liris solo vane promesse”"

  1. E mo si svegliano ????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*