Nuova governance Parco Majella, incontro esclusivo a Bolognano

Si terrà venerdì 25 Ottobre alle ore 19:00 nella sala Consiliare di Bolognano un incontro fra il sindaco di Bolognano e il consigliere regionale Guerino Testa, capogruppo di Fratelli d’Italia, con il nuovo vertice del Parco Majella, i sindaci dei Comuni che ricadono nel perimetro del Parco Majella e quelli della Valpescara.

In merito scrive il consigliere regionale Antonio Blasioli al presidente Marsilio, al neo presidente del Pnm Zazzara, al ministro dell’Ambiente Coste e alla Direttrice Generale per la Protezione della Natura e del Mare Giarratano : “Mi desta sorpresa il fatto che l’evento preceda di pochi giorni la prima uscita ufficiale del Presidente Zazzara, che si terrà a Sulmona il prossimo 30 ottobre. Una scortesia istituzionale doppia, sia perché nei fatti fa apparire quella peligna una presentazione successiva, sia perché a Bolognano non viene assicurata la piena presenza istituzionale che l’occasione richiederebbe: oltre a mancare una rappresentanza della Presidenza e dell’esecutivo della Regione, prevista invece a Sulmona, manca anche il coinvolgimento di tutte le forze politiche rappresentate in Consiglio regionale e rappresentanti la comunità in cui il Parco della Majella ricade”.

“Altrettanto singolare e senza precedenti – scrive ancora Blasioli – appare il fatto che la prima uscita pubblica del Presidente del Parco finisca così col tenersi nel Comune di Bolognano, dove non ha senso convocare i sindaci del perimetro provinciale e i primi cittadini di tutta la Valpescara, per confrontarsi e conoscere meglio la nuova governance, che seppur di proposta politica, riveste comunque un ruolo super partes, perché il Parco ricade in tre province e per legge è e deve rimanere un interlocutore istituzionale imparziale, a tutti i livelli. Anche per questa ragione trovo addirittura paradossale che a convocare tutti sia uno solo dei sindaci e il capogruppo di un solo partito politico, che, seppure sia quello del Presidente della Regione, non mi risulta abbia competenze specifiche in tema di parchi, tali da poter fare da capofila di un incontro massivo, né una rappresentatività particolare in quello della Majella”.

Conclude il consigliere del Pd : “Io credo che l’alimentazione del consenso sia un obiettivo sicuramente legittimo per chi rappresenta i cittadini, ma vada esercitato con la giusta misura e non come se si fosse in una perenne campagna elettorale e ritengo che quando si parla del rapporto fra comunità ed enti, il livello da mantenere sia quello istituzionale prima che politico. Per questa ragione, resto in attesa di conoscere il vostro punto di vista sull’appuntamento citato e se intenderete prendere opportuni e più inclusivi provvedimenti perché la vicenda non assuma una connotazione inedita, che non si addice a un Parco Nazionale come il nostro, né fa fare bella figura alla sua nuova presidenza e alla Regione di cui è emanazione”.

1 Commento su "Nuova governance Parco Majella, incontro esclusivo a Bolognano"

  1. Di giacomandrea mauro | 24 Ottobre 2019 at 11:37 am | Rispondi

    Fa benissimo il sindaco di Bolognano a fare questo incontro è fa benissimo il nuovo presidente a partecipare. È inutile il tentativo di portare questo incontro sempre in beghe politiche! Ricordo che quasi tutti i sindaci della vallata sono del pd ma soprattutto dipendenti in vario modo del parco stesso .. quindi di che parliamo!! Per me il presidente dovrebbe prima di presentarsi a Sulmona incontrare tutte le comunità del parco per avere coscienza dei problemi e poi presentarsi a Sulmona in pompa magna cosciente dei problemi e delle richieste delle comunità anche in vista del rinnovo del piano del parco!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*