Parco Sirente-Velino nel club dei sostenibili: ottenuta la Carta della Cets

Lo scrutinio del “primo quadrimestre” è andato bene: il Parco regionale Sirente-Velino ha ottenuto infatti la prima delle tre certificazioni per diventare a tutti gli effetti zona turistica sostenibile e rientrare così nella Cets (carta europea del turismo sostenibile).

Nel luglio scorso era stata inviata sul territorio una verificatrice da Europarc, la professoressa Monica Herrera Pavia, che per tre giorni aveva girato in lungo e largo la zona, incontrando operatori e soprattutto discutendo l’applicazione di disciplinari e buone pratiche, fondamentali per poter rientrare nel “club dei sostenibili”.

L’altro giorno è arrivato quindi il responso dell’Europarc Federation che ha deciso di assegnare all’unanimità il certificato Ecst al Parco Sirente-Velino, certificazione che avrà durata quinquennale e che rappresenta il primo step, in realtà, di un percorso più lungo, ovvero altri due “quadrimestri” nei quali l’esame e la certificazione dovranno affrontarli gli operatori del territorio e poi l’offerta da presentare ai turisti.

“La prima fase, quella che si è conclusa con l’assegnazione della Carta, vedrà ora un’organizzazione mirata ad uno sviluppo turistico costante, in sinergia con il territorio a 360 gradi, anche nell’ambito della costituzione della prima green community d’Italia – spiega il presidente del Sirente-Velino, Francesco D’Amore -. Ricordiamo, infatti, che il progetto di comunità verde presentato dal Parco Sirente Velino – rientrato tra i progetti pilota delle green communities finanziate dal Pnrr – ha visto l’Ente creare un modello di progettualità e condivisione basato su una convenzione siglata con tutti i Comuni del Parco, nell’ottica di obiettivi e finalità di sviluppo comuni”.

Nel “club dei certificati” ci sono in Abruzzo già il Pnalm, il Parco Gran Sasso e l’area protetta di Torre del Cerrano.

Commenta per primo! "Parco Sirente-Velino nel club dei sostenibili: ottenuta la Carta della Cets"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà mostrato.


*